Falsi incidenti stradali, smantellata un'organizzazione criminale

Gli arresti nelle province di Napoli e Caserta. Gli indagati inventavano sinistri stradali con gravi lesioni personali riscuotendo risarcimenti grazie alla complicità di avvocati e personale medico

Rc Auto

Dalle prime ore di questa mattina nelle province di Napoli e Caserta i Carabinieri del Nucleo investigativo, nel corso di un'indagine coordinata dalla DDA di Napoli stanno dando esecuzione a numerosi provvedimenti cautelari nei confronti di soggetti appartenenti ad un'organizzazione specializzata in truffe alle assicurazioni.

Gli indagati inventavano sinistri stradali con gravi lesioni personali, riscuotendo i relativi risarcimenti grazie alla complicità di avvocati, personale medico e titolari di agenzie di pratiche automobilistiche. Accertati fino ad ora più di 70 falsi sinistri che hanno comportato risarcimenti per oltre un milione di euro.

Nel gruppo criminale c'è anche un ex cognato del boss Francesco Bidognetti, capo storico del clan riconducibile ai Casalesi, oltre a un giudice di pace negli anni scorsi in servizio ad Airola (Benevento) e ora a giudizio davanti al Tribunale di Roma, competente per i magistrati del distretto di Napoli. (Ansa)

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Trovato un cadavere nel Parco dei Camaldoli: era impiccato ad un albero

    • Incidenti stradali

      Maxi incidente sull'Asse Mediano: ci sono dei feriti

    • Cultura

      Gli Scavi di Pompei sui social network: successo per l'iniziativa

    • Chiaia

      Lungomare, attesa la ministra Lorenzin: scatta la contestazione

    I più letti della settimana

    • Nuovo video a luci rosse in rete, protagonista una napoletana: "Fermatelo"

    • Il super vulcano Marsili è attivo: rischio tsnunami in Campania e Calabria

    • Vesuvio, incubo eruzione: l'appello per scongiurare la possibile catastrofe

    • Tragedia stradale a Caivano, perde la vita un centauro

    • Nuovo video hot nel napoletano, la Lucarelli: "Ho denunciato tutto alla Polizia"

    • Maria Rosaria diventa madre a 61 anni: "È stata una gravidanza tranquilla"

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento