homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Faida a Scampia, Cancellieri: "La camorra non è invincibile"

Il ministro dell'Interno: "L'impegno del governo per Napoli è massimo. I napoletani intanto devono andare orgogliosi della loro città. I giovani prendano in mano il loro destino"

Annamaria Cancellieri © Tm NewsInfophoto

"La camorra non è invincibile. Parafrasando quello che Giovanni Falcone diceva per la mafia io dico che la battaglia contro i clan, che di Scampia hanno fatto il più grande supermercato della droga in Italia, si può vincere". Annamaria Cancellieri fa sentire la propria voce sulle pagine del Mattino, in un'intervista firmata da Giuseppe Crimaldi.

Un piano straordinario per contrastare la nuova faida di Secondigliano: impresa ardua o possibile? "È un'impresa possibile, anche se ardua. Ma, al di là dei giochi di parole, per noi, per il nostro ministero e per le forze di polizia resta un obiettivo prioritario. È un nostro dovere, ma richiede il contributo di tutti. Siamo coscienti che sarà una battaglia lunga, ma siamo pronti ad affrontarla".

"L'impegno del governo per Napoli è massimo. Tutto quello che dobbiamo fare per Napoli lo faremo - sottolinea la Cancellieri - Se sarà possibile, anche in termini di rinforzi alle forze di polizia, tenendo presente però che il momento è molto delicato e ogni provvedimento deve essere compatibile con gli impegni di contenimento della spesa che abbiamo preso".

E ancora: "La camorra non è un destino. I napoletani devono andare orgogliosi della loro città. Devono riscoprire l’orgoglio di essere napoletani. Napoli è una città meravigliosa. Il popolo napoletano ha dato tanto all’Italia: non può arrendersi all’idea di un declino. Bisogna ritrovare nella cultura, nella storia, nell’umanità di questa città la forza per il riscatto. Senza aspettare miracolosi interventi esterni, ma con l’impegno costante di ciascuno per il ruolo che ha, per la parte che gli compete. Ognuno si impegni per quello che può. E in questi giorni che precedono l’inizio dell’anno scolastico voglio rivolgermi, in particolare, ai giovani. Si prendano in mano il loro destino e quello della loro città".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di piero
    piero

    su questo sito appena scrivi qualcosa contro napoli lo cancellano.....NAPOLI il cancro d'italiaW il vesuvio

  • Con che faccia parla questa gente che non fa altro che approvare leggi svuotacarceri, indulti e simili? Le forze dell'ordine ogni giorno arrestano delinquenti che vengono scarcerati puntualmente il giorno dopo! Ma chi si fida più di governo e parlamento? Questi pensano solo a liberare detenuti, tanto loro hanno la scorta... poi vengono sui giornali a parlare di lotta alla criminalità! Vergogna.

  • ci vogliono leggi di guerra , questo stato nello stato ha dichiarato guerra e bisogna applicare tali

Notizie di oggi

  • Notizie SSC Napoli

    CALCIOMERCATO - De Laurentiis: "Difficile riportare Cavani a Napoli"

  • Cronaca

    E' morta Martina: aveva subito un trapianto di cuore al Monaldi

  • Cronaca

    Bus a Napoli, è boom di abbonamenti falsi

  • Cronaca

    Addio alla mamma del boss Scotti: il figlio assente all'ultimo saluto

I più letti della settimana

  • Terremoto nel Centro Italia, scosse avvertite anche a Napoli

  • Terremoto Centro Italia, il punto dell'Osservatorio Vesuviano sulla situazione

  • Amatrice, lo sciacallo del Rione Alto arrestato sosteneva Massimo Bossetti

  • Terremoto Centro Italia, raccolta beni di prima necessità all'Ex Opg

  • Terremoto Centro Italia, scosse avvertite anche a Napoli: "Abbiamo avuto paura"

  • Terremoto Amatrice, arrestato sciacallo napoletano: "Il Comune di Napoli si costituirà parte civile"

Torna su
NapoliToday è in caricamento