Lavoro nero, contraffazione e immigrazione illegale: chiuse due fabbriche nel vesuviano

Denunciato per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina un titolare, arrestato l'altro: aveva allacciato abusivamente l'impianto elettrico, rubando energia per circa 40mila euro

Le fiamme gialle del gruppo di Torre Annunziata hanno sequestrato due opifici, nel corso di due distinti interventi eseguiti nei comuni di Poggiomarino e Boscoreale, in provincia di Napoli. I finanzieri hanno individuato complessivamente la presenza di 17 lavoratori impiegati nei cicli di produzione privi di regolare assunzione, due dei quali sprovvisti anche di permesso di soggiorno. Quest’ultimi due sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria competente per soggiorno illegale sul territorio nazionale, mentre il datore di lavoro per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

foto 1 (1)-5

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli opifici controllati sono stati sottoposti a sequestro per le riscontrate violazioni alla normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, per reati ambientali e per la produzione di articoli tessili ai quali erano state applicate etichette, di note griffes della moda, palesemente contraffatte. Inoltre, nell’opificio ubicato nel comune di Boscoreale veniva rilevata anche la manomissione del contatore dell’energia //elettrica con un risparmio di spesa ammontante a circa 40.000 euro. Il responsabile è stato tratto in arresto per furto aggravato e continuato di corrente elettrica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • "Il virus sta perdendo forza. Possiamo guardare con ottimismo al futuro": l'intervista a Giulio Tarro

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento