Il delfino comune rischia l’estinzione: l'allarme da Napoli

Daniela Silvia Pace, biologa marina dell'associazione Oceanomare Delphis: "In questi anni ben poco si è fatto per invertire la tendenza ed oggi la situazione è ulteriormente compromessa"

Ricercatori da 14 paesi si sono incontrati ad Ischia in questi giorni per fare il punto sullo stato di salute del delfino comune dato che continua la drastica riduzione della popolazione di questo cetaceo. Come ha spiegato Daniela Silvia Pace, biologa marina dell’associazione Oceanomare Delphis, già nel 2003 l’Unione Internazionale per la Classificazione della natura aveva etichettato il delfino comune come specie fortemente a rischio. In questi anni, ben poco si è fatto e oggi la situazione è ulteriormente compromessa.

Il delfino comune, si legge sul Corriere del Mezzogiorno, raggiunge i due metri di lunghezza e si riconosce per un’ampia sfumatura gialla lungo i fianchi e per il tipico triangolo capovolto scuro, in corrispondenza della pinna dorsale. "Per i pescatori di una volta il delfino comune – ha ricordato la ricercatrice – era la fera bbona, che guidava le imbarcazioni a remi dei pescatori in direzione dei branchi di costardelle, i pesci che ad Ischia e nel golfo di Napoli sono noti come castaurielli. I delfini accerchiavano e radunavano in palle fittissime le loro prede e, in questo modo, aiutavano i pescatori, i quali stendevano le reti a cerchio ed ottenevano abbondante pescato".

Il drastico calo della popolazione della costardella, sottoposta ad un eccesso di pressione attraverso i metodi di pesca industriale, è uno dei motivi che, nel Golfo di Napoli e non solo lì, hanno contribuito alla diminuzione della popolazione del delfino comune. Ci sono poi altri fattori, come l'inquinamento dell’ambiente marino, le collisioni con i natanti e le catture accidentali negli attrezzi da pesca. Infine, il fenomeno dell’innalzamento della temperatura delle acque del mare, a sua volta legato all’effetto serra ed ai mutamenti climatici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo le stime presentate nella due giorni svoltasi all’hotel Regina Isabella di Lacco Ameno, in un decennio i delfini comuni nei mari del globo sono calati del 70%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

  • Crollo a Pianura, operai sepolti sotto le macerie: due morti

  • "Questo assegno è coperto?": ma l'operatore di banca non sa che parla con il truffatore

Torna su
NapoliToday è in caricamento