Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lago Patria esondato, situazione drammatica: "Si poteva e doveva prevenire"

 

Resta drammatica in queste ore la situazione al Lago Patria, esondato causa maltempo nella giornata di ieri. La strada è chiusa, così come l'unica struttura ricettiva in zona, L' Anicre' Resort. Il video mostra una via Circumvallazione Lago Patria - adesso chiusa - completamente sommersa dall'acqua.

Esonda il Lago Patria

Il motivo per cui il lago sta esondando è l'ostruzione della foce a mare, che normalmente tende ad ostruirsi per la sabbia e sulla quale è impossibile intervenire nel caso di avverse condizioni meteo come quelle verificatesi in queste ore. Alberto Cante, titolare dell'albergo e ristorante di via Circumvallazione Lago Patria, contattato da NapoliToday lamenta la mancanza di prevenzione da parte delle istituzioni: "L'intervento per far defluire le acque a mare andava fatto prima, era prevedibile che cosa sarebbe successo con l'acqua alta".

"Ringraziamo la Protezione civile che ci ha lasciato un'idrovora per liberare i locali dall'acqua - prosegue - ma il danno che un mancato intervento preventivo ci ha causato è enorme. Adesso siamo chiusi da tre giorni con prenotazioni disdette, e dobbiamo aspettare soltanto che il tempo migliori". "Tutto questo - denuncia ancora - quando una situazione del tutto simile si era già verificata un mese fa, quando i vigili del fuoco dovettero evacuare i nostri clienti e fummo costretti a chiudere per 10 giorni. E abbiamo anche le tasse da pagare, senza che a nessuno venga in mente almeno di risarcirci con sconti su quelle".

index-3-33
La struttura alberghiera chiusa per il maltempo

La nota del sindaco di Giugliano

Così il sindaco di Giugliano Antonio Poziello in una nota diffusa nella giornata di ieri: "Emergenza maltempo ed esondazione del Lago Patria, al lavoro i mezzi della Regione e di Sma Campania. Le squadre della Protezione Civile Regionale e di Sma Campania sono al lavoro per riaprire la foce del Lago. Al lavoro anche la Protezione Civile Comunale e la Polizia Municipale. Col supporto delle ditte di manutenzione del Comune, che sta intervenendo sulle emergenze registrate soprattutto in zona costiera per il crollo di alcuni alberi da aree private e il dilavamento di terreni".

L'intervento di Sma Campania però, date le condizioni del mare, non ha comunque risolto il problema del livello delle acque del lago, al momento ancora alto.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento