Cardarelli, è sempre più caos: "Escrementi umani per terra"

Nel reparto sono presenti anche malati affetti da patologie medio-gravi che necessiterebbero di sistemazioni più adeguate: costretti a restare nella saletta degli ascensori senza alcuna privacy

Cardarelli (Foto N.Clemente)

Cardarelli sempre più al collasso, come abbiamo già documentato con foto e approfondimenti che testimoniano come a causa della mancanza di un numero sufficiente di addetti al personale sanitario al lavoro, le condizioni igienico-sanitarie dei pazienti siano gravose.

I corridoi dei reparti infatti appaiono strapieni di degenti, sistemati su barelle sino quasi all'uscita di emergenza. Nel reparto sono presenti anche malati affetti da patologie medio-gravi che necessiterebbero di sistemazioni più adeguate e invece troppo spesso sono costretti a restare nella saletta degli ascensori tra la più assoluta mancanza di privacy.

La situazione dunque è sempre più fuori controllo, come evidenziato anche dall'incredibile presenza di escrementi umani abbandonati negli ascensori a stretto contatto con i degenti.

A denunciarlo sono i rappresentanti sindacali di Fials Cardarelli: “Lo stato di caos e la condizione organizzativa e assistenziale in cui versa il pronto soccorso del Cardarelli ha raggiunto livelli da record”.

"Un ospedale nel quale si persevera in un'organizzazione approssimativa e improvvisata”
, per cui Fials chiede "un incontro urgentissimo con il commissario straordinario della struttura. Il fine è di adottare tutte le misure necessarie a fronteggiare una situazione insostenibile e pericolosa che espone i lavoratori alla giusta rabbia dei pazienti”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Che schifo...ma il Ministro..la Lorenzin..dove sta?

  • Avatar anonimo di Giovanna Miranda
    Giovanna Miranda

    Non ho parole!! vergognatevi!!!!!

Notizie di oggi

  • Chiaia

    Natale a Napoli, un albero di 30 metri sul lungomare

  • Cronaca

    Il super vulcano Marsili è attivo: rischio tsnunami in Campania e Calabria

  • Cronaca

    Trovato il cadavere di Ramiro Mottola: il pescatore era scomparso due giorni fa

  • Fuorigrotta

    Edenlandia: "C’è tanto lavoro da fare"

I più letti della settimana

  • Torna l'ora solare: lancette indietro, si dorme un'ora in più

  • Nuovo video a luci rosse in rete, protagonista una napoletana: "Fermatelo"

  • Vesuvio, incubo eruzione: l'appello per scongiurare la possibile catastrofe

  • Tragedia stradale a Caivano, perde la vita un centauro

  • Nuovo video hot nel napoletano, la Lucarelli: "Ho denunciato tutto alla Polizia"

  • Maria Rosaria diventa madre a 61 anni: "È stata una gravidanza tranquilla"

Torna su
NapoliToday è in caricamento