Ercolano, i due rapinatori puntavano solo donne di mezz'età: arrestati

Due rapine a Portici, ai danni di una casalinga e di una operaia ucraina. Rubati in tutto 140 euro e due telefonini. Il complice aveva simulato anche il furto della sua auto per sviare le indagini

I carabinieri della compagnia di Torre del Greco hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal gip di Napoli.Sono stati tratti in arresto un 25enne residente a Ercolano e un 23enne di Ercolano. I due sono stati individuati quali autori, in concorso, di due rapine. Il primo è stato riconosciuto quale autore la mattina del 22 aprile a Portici della rapina ai danni di una casalinga 50enne, alla quale aveva portato via circa cento euro in contanti, il telefonino e 2 paia di occhiali, nonchè di un'altra operaia ucraina 46enne, alla quale erano stati rapinati 40 euro e il telefonino, causandole una caduta a terra e lievi traumi guaribili in due giorni. 

Il secondo è stato inoltre riconosciuto quale proprietario e conducente dell’auto utilizzata per la fuga dopo la rapina alla 50enne. Dovrà rispondere anche di simulazione di reato perchè aveva falsamente denunciato il furto della sua vettura, usata nell’occasione, per sviare le indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Coronavirus, un malore dopo la maratona: test per due lombardi. Negativo uno stabiese

Torna su
NapoliToday è in caricamento