Blocco del termovalorizzatore di Acerra: “Nessun problema a settembre”

L'assessore all'Ambiente regionale Bonavitacola annuncia che non verranno utilizzati i siti di Acerra e Giugliano

A poche settimane dal fermo per manutenzione del termovalorizzatore di Acerra in programma a settembre, la Giunta regionale indica la data in cui scioglierà la riserva sul programma definitivo di evacuazione e dei siti temporanei di stoccaggio. Sarà approvato in conferenza di servizi lunedì 26 agosto negli uffici della Regione Campania. "Se ciascuno continuerà a fare la sua parte, ci sono tutte le condizioni per superare senza problemi le difficoltà causate dal fermo del termovalorizzatore a settembre".

Lo ha annunciato il vicepresidente della Regione Campania e delegato all'Ambiente Fulvio Bonavitacola. Le società provinciali "hanno già individuato i siti necessari". Novità in vista per la Città Metropolitana di Napoli. Non si farà ricorso ai siti di Giugliano e Acerra, la società Sapna dovrà individuare soluzioni alternative tenendo conto di tre criteri: la "pronta utilizzabilità di aree già utilizzate per deposito temporaneo, la prossimità agli Stir, l'ubicazione in territori che non sono già gravati da particolari carichi di stoccaggio". L'individuazione avverrà entro la prossima settima, in quella successiva saranno espletati i sopralluoghi. Il termovalorizzatore dovrebbe riprendere a funzionare del tutto il 12 ottobre prossimo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

Torna su
NapoliToday è in caricamento