Ai domiciliari con il braccialetto elettronico spaccia droga: arrestato

In manette un 23enne di Scisciano che aveva nascosto marijuana nella stanza che utilizzava come studio da tatuatore

Era agli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico per una rapina commessa a Saviano. Questo, però, non gli impediva di spacciare droga direttamente da casa. È stato arrestato un 23enne di Scisciano arrestato dai carabinieri d San Vitaliano con l'accusa di detenzione di stupefacente ai fini di spaccio. I militari hanno scoperto all'interno della sua abitazione 24 dosi di marijuana sotto la scrivania della sua stanza.

La stessa che utilizzava anche come studio di tatuatore. Dopo l'arresto, però, è tornato nella sua abitazione sempre agli arresti domiciliari in attesa del processo con rito direttissimo. Sarà il giudice a decidere se aggravare la misura cautelare ai suoi danni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

Torna su
NapoliToday è in caricamento