Ai domiciliari con il braccialetto elettronico spaccia droga: arrestato

In manette un 23enne di Scisciano che aveva nascosto marijuana nella stanza che utilizzava come studio da tatuatore

Era agli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico per una rapina commessa a Saviano. Questo, però, non gli impediva di spacciare droga direttamente da casa. È stato arrestato un 23enne di Scisciano arrestato dai carabinieri d San Vitaliano con l'accusa di detenzione di stupefacente ai fini di spaccio. I militari hanno scoperto all'interno della sua abitazione 24 dosi di marijuana sotto la scrivania della sua stanza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La stessa che utilizzava anche come studio di tatuatore. Dopo l'arresto, però, è tornato nella sua abitazione sempre agli arresti domiciliari in attesa del processo con rito direttissimo. Sarà il giudice a decidere se aggravare la misura cautelare ai suoi danni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, lutto a Napoli: muore noto avvocato 57enne

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

Torna su
NapoliToday è in caricamento