Blitz nelle “Case celesti” e nel "Terzo mondo": controlli e arresti

I militari dell'arma in azione a Secondigliano nelle zone controllate dal clan Di Lauro e dagli Scissionisti

Maxi operazione contro la droga dei carabinieri a Secondigliano. Perquisizioni negli edifici di edilizia popolare ed in particolare nel rione dei fiori (il cosiddetto “terzo mondo”) e nelle “case celesti”.

I militari dell’arma hanno bloccato le principali vie di accesso e deflusso, eseguendo una serie di ordini restrittivi, dando vita a perquisizioni, personali e domiciliari, a carico di pregiudicati e soggetti d’interesse operativo della zona. Agli arresti per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio un 30enne noto alle forze dell'ordine, un 35enne incensurato, entrambi sorpresi mentre cedevano droga a tossici.In seguito alle perquisizioni sono stati sequestrati 44 cilindretti contenenti cocaina, 34 di eroina e 9 di “crack”, oltre al denaro contante ritenuto provento di attività di spaccio.

Recuperate e sequestrate 301 dosi di eroina, 25 di cocaina e un caricatore per pistola bifilare. In carcere anche un uomo di 32 anni, di via lombardia, che dovrà espiare un anno e 7 mesi di reclusione per rissa, lesioni personali aggravate e resistenza a pubblico ufficiale, un 31enne e un 28enne.

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino: come difendersi e cosa fare in caso di morso

  • Cardarelli: presto visite ed esami si prenoteranno nella farmacia vicino casa

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Come eliminare la puzza dal tuo bidone della spazzatura

I più letti della settimana

  • Lancia la figlia dal 2° piano e si butta giù: morta sul colpo la bimba di 16 mesi

  • Fuorigrotta, tragico incidente stradale: muore una 15enne

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 15 al 19 luglio 2019

  • Dramma in via Marina, scooter contro auto: muore 26enne

  • Orrore San Gennaro Vesuviano, la ricostruzione dalla tragedia

Torna su
NapoliToday è in caricamento