Ospedale San Paolo, dottoressa uccisa dalla tubercolosi

"L'ospedale perde un medico di indubbio valore, visti i tanti attestati di stima che sta ricevendo la dottoressa deceduta"

Una dottoressa dell'ospedale San Paolo è morta oggi dopo un anno di lotta con la malattia. Secondo quanto trapela, alla donna sarebbe stata diagnosticata la tubercolosi da circa un anno.

Il consigliere regionale campano dei Verdi e componente della Commissione Sanità del Consiglio regionale della Campania, Francesco Emilio Borrelli, assicura però che "non c'è alcuna emergenza e nessun rischio di contagio di tubercolosi all'ospedale San Paolo, anche perché la dottoressa morta era stata colpita da una forma che non dà luogo a contagio, anche se molto più grave e mortale".

Borrelli ha parlato con il direttore sanitario dell'ospedale San Paolo, Vito Rago, e riferisce che "la positività dell'altro medico non preoccupa perché essere positivi non significa aver sviluppato la malattia, ma solo che si sono formati gli anticorpi per combatterla, una condizione comune a diverse persone". Borrelli sottolinea che "sono state comunque avviate tutte le procedure per garantire che non ci sia alcun rischio per chi ha avuto a che fare con le persone coinvolte. Quel che è certo è che il San Paolo perde un medico di indubbio valore, visti i tanti attestati di stima che sta ricevendo la dottoressa deceduta", conclude Borrelli esprimendo "le più sentite condoglianze ai suoi familiari".

INDAGINE

L'Asl Napoli 1 Centro ha aperto un'indagine per la verifica del caso, chiedendo al nosocomio una relazione dettagliata, anche riguardo il presunto secondo caso, non ancora confermato, di tubercolosi, che avrebbe colpito un altro medico che lavora nell'ospedale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, grave lutto per Luisa Amatucci: si è spenta la madre

  • Lutto per l'attore Alessandro Preziosi, è morto il padre Massimo

  • Ancelotti, lo splendido post della figlia Katia: "Napoli è una mamma. Vado via piangendo"

  • Ancelotti rompe il silenzio, il messaggio sui social dopo l'esonero

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Ibra e Torreira i principali obiettivi per gennaio?

  • Napoli, Gattuso vivrà a Posillipo nella casa che fu di Lavezzi

Torna su
NapoliToday è in caricamento