Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

Le forze dell'ordine intervenute verso le 23.00 dopo una telefonata. Non si esclude nessuna ipotesi

Verso le 23 di lunedì 20 gennaio, una telefonata ha allertato le forze dell'ordine chiedendo un intervento d'urgenza in via Mergellina. L'allarme è scattato perché una donna, E.C. di 64 anni, che doveva essere in casa, non rispondeva.

Quando la porta è stata aperta dai Vigili del Fuoco, i soccorritori che sono entrati nell'appartamento si sono trovati davanti una scena a dir poco agghiacciante: la donna, ormai priva di vita, giaceva seduta su una sedia nell'elegante camera da pranzo, con una vistosa ferita ad una delle gambe e, sotto di lei, un lago di sangue.

Al momento le forze dell'ordine che stanno indagando sulla vicenda non escludono alcuna pista. Da un primo esame sembra che nell'appartamento non sia stato trovato nulla che possa spiegare l'accaduto. La porta, inoltre, era chiusa dall'interno anche se pare non a chiave. La vicenda ha destato molto scalpore nella zona, perché la famiglia della signora deceduta è molto conosciuta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

Torna su
NapoliToday è in caricamento