Avevano caldo, due fratelli evadono i domiciliari. Condannati per direttissima

Il tribunale di Napoli Nord ha condannato con rito direttissimo due fratelli, 43 e 45 anni, di Volla, che ieri erano scesi nel cortile per prendere aria. La condanna: reclusione ai domiciliari

I carabinieri della stazione di Volla hanno tratto in arresto per evasione i fratelli G.M e A.M. di 43 e 45 anni, agli arresti domiciliari nella stessa abitazione di Volla. Erano scesi insieme nel cortile della palazzina per prendere aria, convinti di non essere visti da fuori grazie al muretto di recinzione.

Durante un controllo i carabinieri li hanno però notati e riconosciuti. Mentre i militari superavano la cancellata del condominio i due sono corsi su in casa per nascondere la loro evasione ma i carabinieri, oltre ad averli appunto riconosciuti, hanno notato il loro affanno. Li hanno dunque tratti in arresto per evasione.  Terminate le formalità i due sono stati giudicati con rito direttissimo nel tribunale di Napoli-nord poi tradotti nuovamente ai domiciliari.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Voragine in piazza Leonardo: traffico in tilt

  • Cronaca

    Settantaduenne morto al San Paolo, le indagini: in quattro sotto inchiesta

  • Cronaca

    Circumflegrea, sassi contro un convoglio: ferito immigrato

  • Cronaca

    Blitz alle Case Nuove, la Polizia cintura il quartiere

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria su Napoli: ingenti danni in città e in provincia

  • Bufera di vento a Napoli: crolla una tettoia al Vomero

  • Claudio Volpe morto a Poggioreale, il sit-in all'esterno del carcere

  • Tatangelo scatenata post-Sanremo: "Non mi interessa delle vostre pagelline"

  • La camorra a Napoli e provincia: tutti i clan. “Comandano i giovani”

  • Top Doctors Awards, tre medici napoletani tra i migliori d'Italia

Torna su
NapoliToday è in caricamento