Dolce & Gabbana invadono Napoli: a luglio quattro giorni di galà

Cinquecento camere d'albergo già prenotate, cena per 400 vip nella baia di Posillipo, sfilate di moda e una madrina d'eccezione: Sofia Loren

Dolce&Gabbana amano Napoli, e lo dimostreranno ancora una volta in piena estate. Appuntamento dal 7 al 10 luglio: quattro giorni ad alto tasso di glamour in città per festeggiare i trent’anni della maison.

Gli ingredienti: cinquecento camere d’albergo già prenotat, una cena di gala per 400 vip nella baia di Posillipo, sfilate sulla spiaggia di Palazzo Donn’Anna. Castel dell’Ovo e Spaccanapoli, e una madrina d'eccezione: Sofia Loren.

Le anticipazioni sono tante. La spiaggia del Bagno Elena, su cui si affaccia anche il ristorante stellato Palazzo Petrucci, dovrebbe essere il set della cena di gala del 10 luglio: tavoli in spiaggia, candele e un servizio barche per gli ospiti vip a bordo di super yacht. Previste tre sfilate per presentare le anteprime del prossimo anno, mentre un temporary store resterà aperto un mese. Il Castel dell’Ovo sarà la passerella della moda uomo. E per Napoli, all'orizzonte, si prospetta un business da migliaia di euro.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Fuorionda di De Luca contro de Magistris: "La città è peggiorata" |VIDEO

    • Cronaca

      Sospetta meningite: paura per un bambino di 10 anni nel vesuviano

    • Cronaca

      Lutto nel mondo della musica: si è spento Fausto Mesolella

    • Cronaca

      Infermiere 36enne trovato morto in casa: si indaga

    I più letti della settimana

    • Tragico incidente nel napoletano, coinvolta un'intera famiglia: un morto e tre feriti gravi

    • È morto Pino Giordano, ​prefetto e autore musicale

    • Infarto in scena per l'attore napoletano Massimo Lopez

    • Carciofi arrostiti in strada addio, blitz delle forze dell'ordine

    • Carcere di Poggioreale, detenuto aggredisce cinque agenti

    • Scoppia un incendio, devastata nota pasticceria del napoletano

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento