menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Piercing vietato: studentessa costretta a coprirlo per entrare in classe

La preside dell'Orazio Flacco spiega che verranno eseguiti approfondimenti per chiarire l'episodio

Scuola

Una studentessa che frequenta l'Orazio Flacco di Portici è stata costretta da un professore a coprire il piercing al naso per poter entrare in classe. Tale divieto non è solitamente contemplato nell'istituto scolastico e ha perciò sconcertato studenti e genitori dei giovani che frequentano il liceo.

La preside dell'Istituto, Iolanda Giovidelli, ha spiegato al Mattino: "Verranno eseguiti approfondimenti per l'episodio. Tra i doveri di una scuola vi è quello di tutelare la libertà di espressione dei ragazzi, insegnare loro i principi base della democrazia tra cui il rispetto e la tolleranza. Accettare ciò che è diverso da noi e sia espressione di una libertà personale, che non leda i diritti altrui e sia rispettoso del pubblico decoro".

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Agguato in via Catone: muore in ospedale un 37enne

    • Cronaca

      Stefano, la telefonata alla fidanzata dopo l'incidente: "Sto bene". Poi la fine

    • Notizie SSC Napoli

      CALCIOMERCATO - Dalla Francia: "Psg, avviati contatti con entourage Higuain"

    • Cronaca

      Gomorra, intervista alla trans Alessandra Langella: "Ogni giorno mi scontro con i pregiudizi"

    Torna su