Piercing vietato: studentessa costretta a coprirlo per entrare in classe

La preside dell'Orazio Flacco spiega che verranno eseguiti approfondimenti per chiarire l'episodio

Scuola

Una studentessa che frequenta l'Orazio Flacco di Portici è stata costretta da un professore a coprire il piercing al naso per poter entrare in classe. Tale divieto non è solitamente contemplato nell'istituto scolastico e ha perciò sconcertato studenti e genitori dei giovani che frequentano il liceo.

La preside dell'Istituto, Iolanda Giovidelli, ha spiegato al Mattino: "Verranno eseguiti approfondimenti per l'episodio. Tra i doveri di una scuola vi è quello di tutelare la libertà di espressione dei ragazzi, insegnare loro i principi base della democrazia tra cui il rispetto e la tolleranza. Accettare ciò che è diverso da noi e sia espressione di una libertà personale, che non leda i diritti altrui e sia rispettoso del pubblico decoro".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Camorra, blitz all'alba a Napoli nord: decine di arresti in corso

  • Cronaca

    Soccavo, sfrattati da casa per il crollo della Torre

  • Cronaca

    Il legale dell'amico di Ciro Esposito: "A De Santis manca imputazione per tentato omicidio"

  • Cronaca

    Una colonna di fumo nero su Caivano: incendio nei pressi del Parco Verde

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Salerno-Reggio Calabria: morti padre e figlio di Pomigliano

  • Muore in un incidente stradale: l'ultima vacanza felice a Napoli

  • La tragedia di Marzia: alcol test negativo per l'amica che era al volante

  • Muore a 24 anni in un incidente stradale: la vittima è una studentessa dell'Orientale

  • Incidente Salerno-Reggio Calabria, i nomi delle vittime

  • Addio al celibato fuori controllo sul volo Napoli-Amsterdam: tredici fermati all'aeroporto

Torna su
NapoliToday è in caricamento