Piercing vietato: studentessa costretta a coprirlo per entrare in classe

La preside dell'Orazio Flacco spiega che verranno eseguiti approfondimenti per chiarire l'episodio

Scuola

Una studentessa che frequenta l'Orazio Flacco di Portici è stata costretta da un professore a coprire il piercing al naso per poter entrare in classe. Tale divieto non è solitamente contemplato nell'istituto scolastico e ha perciò sconcertato studenti e genitori dei giovani che frequentano il liceo.

La preside dell'Istituto, Iolanda Giovidelli, ha spiegato al Mattino: "Verranno eseguiti approfondimenti per l'episodio. Tra i doveri di una scuola vi è quello di tutelare la libertà di espressione dei ragazzi, insegnare loro i principi base della democrazia tra cui il rispetto e la tolleranza. Accettare ciò che è diverso da noi e sia espressione di una libertà personale, che non leda i diritti altrui e sia rispettoso del pubblico decoro".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Elezioni Amministrative 2017, si vota l'11 giugno

    • Cronaca

      Omicidio Fortuna, Caputo accusa la compagna: "L'ha uccisa lei, come ha ucciso suo figlio"

    • Cronaca

      Anziana investita da un pirata mentre attraversa: è grave

    • Cronaca

      Rapine e furti nelle province di Napoli e Caserta: 19 arresti

    I più letti della settimana

    • Tragico incidente nel napoletano, coinvolta un'intera famiglia: un morto e tre feriti gravi

    • È morto Pino Giordano, ​prefetto e autore musicale

    • Scomparsa Luigi Celentano, finto avvistamento a Castellammare

    • Infarto in scena per l'attore napoletano Massimo Lopez

    • Morte Luca Mancini, intervista alla moglie: "Il dolore più grande è di non poter essere genitori assieme"

    • Carciofi arrostiti in strada addio, blitz delle forze dell'ordine

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento