Esplosivi, documenti falsi e piantine di città europee a casa di un uomo: la scoperta a Chiaia

Gli agenti della municipale, a Chiaia, erano a casa dell'uomo per eseguire un trattamento sanitario obbligatorio

L’Unità Operativa Chiaia della polizia municipale ha eseguito un trattamento sanitario obbligatorio trovando all'interno dell'abitazione di un uomo, affetto da disturbi psichici, materiale altamente pericoloso.

Si tratta di armi, munizioni, materiale esplosivo, numerosi coltelli, benzina, documenti falsificati, piantine di città europee e soldi.

Quanto scoperto, insieme ad un pc e vari supporti informatici con mappe, è stato sottoposto a sequestro a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Il materiale pericoloso è stato messo in sicurezza. Infine, l'uomo è stato ricoverato per il trattamento in un locale presidio ospedaliero.

Al momento nessuna ipotesi è esclusa in quanto sono ancora in corso le indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Coronavirus cinese: le istruzioni del Ministero della Salute

  • Allarme Coronavirus: i medici napoletani chiamati all'aeroporto di Fiumicino

  • Droga e bombe nascoste nel magazzino: arrestato 26enne napoletano

  • "Non voglio andare al Loreto Mare, portatemi al Cardarelli": paziente prende a testate l'autista del 118

Torna su
NapoliToday è in caricamento