Colonnine per il carburante truccate: maxi-sequestro della Finanza

Sotto sequestro un distributore di carburante, una colonnina erogatrice, una cisterna interrata e quattromila litri di gasolio

Il contatore della colonnina girava a vuoto anche quando la pistola per l'erogazione del carburante era stata estratta dal serbatoio e così i clienti si trovavano a pagare molto di più di quello che effettivamente gli era stato erogato. È solo una delle scoperte fatte dai finanzieri del comando provinciale di Napoli insieme ai colleghi di Nola e di Portici.

Proprio nella città nolana e a San Giorgio a Cremano sono stati sequestrati, in due distinti interventi, un distributore di carburante, una colonnina erogatrice, una cisterna interrata e quattromila litri di gasolio. A Nola la colonnina contometrica era truccata per truffare i consumatori e far aumentare il prezzo dell'erogazione. A San Giorgio invece erogava il gasolio in quantità inferiore rispetto alle norme di tolleranza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Un Posto al Sole, anticipazioni: pesanti le accuse per Diego

  • La migliore pizza fritta del mondo è di Melito: per celebrare il titolo pizze gratis per tutti

  • Raffica di controlli al Rione Sanità: centinaia di persone identificate

  • Vaselina: un ottimo lubrificante ma non per tutto

Torna su
NapoliToday è in caricamento