Pozzuoli, disoccupato tenta il suicidio con un cappio al collo

L'uomo è stato salvato dall'intervento eroico di un poliziotto, che si è arrampicato sul tetto e ha convinto il 41enne a desistere dal suo intento di compiere l'insano gesto

Un 41enne disoccupato ha minacciato il suicidio nel pomeriggio di ieri a Pozzuoli.

L'uomo - come racconta Cronaca Flegrea - è salito sul tetto di una delle palazzine che ospita gli uffici del Comune, con un cappio al collo.

Dopo il primo intervento della Polizia Municipale, a far desistere l'uomo dal compiere l'insano gesto è stato un agente del Commissariato di Polizia di Pozzuoli, che si è eroicamente arrampicato sul tetto ed è riuscito a raggiungere il 41enne, convincendolo ed abbracciandolo.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

  • Rissa nel Vasto, "grida disumane". Un quarantenne finisce in ospedale

  • Amichevole in famiglia in casa Juve, cori contro i napoletani: Sarri fa finta di nulla

  • Tragedia all'isola d'Elba: napoletano trovato morto nella casa in cui era in vacanza

  • Dramma in vacanza a Mykonos, muore napoletano di 22 anni

Torna su
NapoliToday è in caricamento