Pozzuoli, disoccupato tenta il suicidio con un cappio al collo

L'uomo è stato salvato dall'intervento eroico di un poliziotto, che si è arrampicato sul tetto e ha convinto il 41enne a desistere dal suo intento di compiere l'insano gesto

Un 41enne disoccupato ha minacciato il suicidio nel pomeriggio di ieri a Pozzuoli.

L'uomo - come racconta Cronaca Flegrea - è salito sul tetto di una delle palazzine che ospita gli uffici del Comune, con un cappio al collo.

Dopo il primo intervento della Polizia Municipale, a far desistere l'uomo dal compiere l'insano gesto è stato un agente del Commissariato di Polizia di Pozzuoli, che si è eroicamente arrampicato sul tetto ed è riuscito a raggiungere il 41enne, convincendolo ed abbracciandolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

  • Chiusura Kestè, Fabrizio Caliendo: "La mia vita ha più valore dei soldi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento