Duomo di Napoli, la protesta di un centinaio di disoccupati

Hanno chiesto un incontro con il cardinale Sepe perché possa fare da mediatore con Comune e Regione

Il cardinale Sepe

Protesta dei disoccupati a Napoli centro. Un centinaio di persone aderenti a Edn ("Eurodisoccupati Napoletani") e "Forza sociale" intorno alle 10 di oggi sono entrati nel Duomo per chiedere che il cardinale Sepe faccia da mediatore con Comune e Regione per progetti di inserimento al lavoro.

"Chiediamo un incontro con il cardinale - ha detto un portavoce dei disoccupati - che ha sempre avuto a cuore il problema del lavoro. Vorremmo si adoperasse con Comune di Napoli, Città Metropolitana e Regione Campania per lo sblocco dei progetti destinati agli ex disoccupati del progetto Bros”. Dovrebbero essere impegnati nel pattugliamento anti roghi, oltre che nella pulizia delle strade extraurbane e nella raccolta di rifiuti speciali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aperti striscioni sulle scale della cattedrale, i disoccupati si sono seduti senza poi intralciare le attività religiose in corso. Al Duomo oggi pomeriggio è prevista la cerimonia per il Giubileo sacerdotale dell'arcivescovo di Napoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

Torna su
NapoliToday è in caricamento