“Il Comune nega i diritti agli alunni disabili”

La denuncia è di Salvatore Altieri, Cisl. Il sindacalista spiega che due cooperative dell'assistenza scolastica per disabili stanno per licenziare i propri dipendenti. Laddove, dal Comune, vantano crediti

Disabili

“L’amministrazione comunale nega il diritto allo studio agli alunni disabili”: è la denuncia di Salvatore Altieri, segretario Cisl Fp di Napoli. “Le cooperative Confini e Nuova Sair hanno avviato le procedure di mobilità di licenziamento per i dipendenti che si occupano dell’assistenza scolastica per i ragazzi disabili del Comune di Napoli – spiega il sindacalista – Le cooperative vantano crediti dal Comune e nonostante gli impegni assunti dall’amministrazione anche a mezzo stampa con slogan e reclami, ad oggi il sindaco de Magistris e l’assessore alle Politiche sociali, Roberta Gaeta, non si sono ancora impegnati a predisporre gli atti di firma del contratto con le due cooperative”.

Queste, secondo Altieri, “hanno sempre garantito il servizio”. “Ora il problema riguarda la copertura economica – conclude il sindacalista – senza questa i licenziamenti dei circa cento dipendenti sono già sul tavolo mentre gli studenti disabili vedrebbero improvvisamente negato un loro diritto, sanitario e sociale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus a Napoli, caso sospetto al Pellegrini: ricoverato cittadino cinese

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Coronavirus cinese: le istruzioni del Ministero della Salute

  • Allarme Coronavirus: i medici napoletani chiamati all'aeroporto di Fiumicino

  • Allarme coronavirus, Verdoliva: "Dovesse arrivare qui lo affronteremmo"

Torna su
NapoliToday è in caricamento