La protesta del direttore del Cam: si ammanetta nella stanza del sindaco di Casoria

"Siamo un bene da tutelare", ha spiegato a chi lo ha raggiunto al telefono. Il museo, da lui fondato 13 anni fa, rischia la chiusura

Antonio Manfredi, direttore del Cam (Ansa)

Azione dimostrativa del direttore del Contemporary Art Museum di Casoria, Antonio Manfredi: si è ammanettato ad un termosifone nella stanza di Pasquale Fuccio, sindaco della città, in segno di protesta contro la possibile chiusura del museo da lui fondato tredici anni fa.

"Siamo un bene da tutelare", ha spiegato a chi lo ha raggiunto al telefono. Manfredi ha lanciato un sos perché possa essere scongiurata la chiusura del museo.

"Non permetterò - recita la nota diffusa da Manfredi - ancora di giocare con un museo che da tredici anni lotta per la sopravvivenza e realizza mostre contro ogni forma di sopruso sociale e culturale in una terra di camorra e di problematiche sociali spaventose".

Potrebbe interessarti

  • Ogni quanto bisogna lavare le lenzuola e perché

  • Formiche: tutti i rimedi per allontanarle di casa

  • Oleandro: perché bisogna stare molto attenti a questa pianta

  • Il miglior bartender d'Italia è Salvatore Scamardella

I più letti della settimana

  • Morta sull'Asse mediano: la vittima è Imma Papa

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 24 al 28 giugno: Diego si mette nei guai

  • Grave incidente sulla Tangenziale di Napoli, morto uno dei due feriti

  • Tragico incidente sull'Asse Mediano: morta una donna

  • Grave incidente sulla Tangenziale di Napoli: lunghe code e traffico paralizzato

  • Lutto a Pozzuoli, 33enne si toglie la vita

Torna su
NapoliToday è in caricamento