Luci natalizie pericolose: le dieci regole per la sicurezza sotto l’albero

Troppi addobbi natalizi non a norma, il rischio incendi nel periodo delle festività aumenta. Ecco le dieci regole dell'Osservatorio Vega Engineering per un Natale illuminato e sicuro

Luci natalizie

Centomila addobbi natalizi fuorilegge sono stati sequestrati, nel corso di queste festività, in città. Il fenomeno è estremamente diffuso, a Napoli come nel resto del Paese.

Si tratta di una vera e propria emergenza, perché questi oggetti sono estremamente pericolosi. “L'obiettivo – spiega l’ingegner Mauro Rossato, Presidente dell’Osservatorio Sicurezza Vega Engineering – è quello di diffondere la cultura della sicurezza puntando i riflettori sulla sicurezza elettrica, soprattutto nel periodo natalizio”.

“Spesso le luminarie in commercio non sono a norma – prosegue Rossato – In molti casi si tratta di prodotti facilmente surriscaldabili che possono provocare veri e propri incendi”. Gli infortuni causati da luminarie difettose sono purtroppo un appuntamento fisso in questo periodo.
“Fondamentale – precisa ancora Rossato – è prestare attenzione e utilizzare il buonsenso pensando sempre che ogni nostra azione può riflettersi negativamente sulla sicurezza delle persone e in particolare dei bambini”.

Per questo l'osservatorio ha diffuso 10 regole che possono essere utili al fine di evitare questo tipo di incidenti.

  1. Evitare di acquistare prodotti “estremamente” economici. È probabile infatti che i produttori abbiano trascurato il fattore sicurezza.
  2. Deve essere visibile la marcatura CE (Comunità Europea), con i dati del fabbricante o del mandatario (es. distributore).
  3. Preferire la presenza di un marchio di certificazione volontario (ad esempio il marchio IMQ).
  4. Controllare che ci siano le istruzioni per l’uso.
  5. Per i prodotti da utilizzare all’esterno, è indispensabile verificare che il costruttore dichiari l’uso esterno.
  6. Prima di collegare le catene luminose è indispensabile accertarsi del buono stato di conservazione del prodotto (naturalmente non ci devono essere fili o spine danneggiati).
  7. Evitare le spine multiple e preferire le “ciabatte” oppure una presa per ogni catena luminosa.
  8. Evitare che i fili rappresentino un ostacolo per il passaggio delle persone.
  9. Non utilizzare per lunghi periodi le catene luminose da interno, specialmente in assenza di persone.
  10. Evitare che le luminarie siano a contatto o estremamente vicine a materiali combustibili (tende, divani, tappeti, ecc.).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

Torna su
NapoliToday è in caricamento