Aspettava trapianto come Alex: non ce l'ha fatta la piccola Diana

La figlia di un avvocato napoletano è morta per un'infezione polmonare ieri sera a Roma

Era in attesa di un trapianto di midollo osseo ma questa notte il suo cuoricino ha smesso di battere. Non ce l'ha fatta la piccola Diana, la bambina che aveva smosso il cuore dei napoletani che avevano provato a trovarle un midollo compatibile così come successe per il piccolo Alex. Un'infezione polmonare ha stroncato il suo piccolo corpo che si è spento ieri all'ospedale Bambin Gesù di Roma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ricovero

Lì era ricoverata in attesa della “buona notizia” e nell'ospedale capitolino si sarebbe dovuta eseguire l'operazione di sostituzione. La bambina era figlia di un avvocato napoletano, Michele Bisceglia, che si era battuto per la figlia dando vita a un tam-tam online per provare a trovare il midollo compatibile. Purtroppo ieri sera le sue speranze si sono infrante trasformandosi nel più inaccettabile dei lutti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

Torna su
NapoliToday è in caricamento