Aspettava trapianto come Alex: non ce l'ha fatta la piccola Diana

La figlia di un avvocato napoletano è morta per un'infezione polmonare ieri sera a Roma

Era in attesa di un trapianto di midollo osseo ma questa notte il suo cuoricino ha smesso di battere. Non ce l'ha fatta la piccola Diana, la bambina che aveva smosso il cuore dei napoletani che avevano provato a trovarle un midollo compatibile così come successe per il piccolo Alex. Un'infezione polmonare ha stroncato il suo piccolo corpo che si è spento ieri all'ospedale Bambin Gesù di Roma.

Il ricovero

Lì era ricoverata in attesa della “buona notizia” e nell'ospedale capitolino si sarebbe dovuta eseguire l'operazione di sostituzione. La bambina era figlia di un avvocato napoletano, Michele Bisceglia, che si era battuto per la figlia dando vita a un tam-tam online per provare a trovare il midollo compatibile. Purtroppo ieri sera le sue speranze si sono infrante trasformandosi nel più inaccettabile dei lutti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba lo zaino ad un ragazzo mentre mangia un panino: arrestato

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • Sesso nel cimitero di Acerra: "Senza rispetto in un luogo di dolore"

  • Venti forti in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • Fedeli afragolesi senza parole: le nuvole formano l'immagine del volto di Gesù

  • Allerta meteo su Napoli, scuole aperte martedì: chiusi i parchi

Torna su
NapoliToday è in caricamento