Detenuto napoletano aggredisce e tiene in ostaggio due agenti nel carcere di Viterbo

La denuncia del parlamentare Marco Silvestroni

"Ancora violenze nei carceri, ancora una volta la polizia penitenziaria ne paga le spese. Stavolta si tratta di un detenuto napoletano che nella casa circondariale di Viterbo ha aggredito e tenuto in ostaggio 2 agenti con serie conseguenze per entrambi". A denunciarlo in una nota è Marco Silvestroni, parlamentare di Fratelli d'Italia.

"Si tratta di una situazione sempre più ingestibile, con un corpo allo stremo e alla mercé dei detenuti dove il rapporto di forza spesso è di 1 a 50 con il sistema peraltro delle celle aperte. Le carceri, lo abbiamo ribadito più volte, sono delle vere e proprie bombe ad orologeria con sistemi di sicurezza che fanno acqua da tutte le parti. Non è tollerabile che ogni giorno si debba assistere inermi alle aggressioni che gli uomini e le donne della polizia penitenziaria subiscono senza che lo Stato sia in grado di metterli nelle condizioni adeguate di esercitare le loro mansioni così importanti e delicate per la sicurezza del paese. Chiedo perciò al Presidente Fico che recentemente ha ricevuto ed ascoltato alla Camera le associazioni a tutela dei diritti dei detenuti, di fare altrettanto con i sindacati di categoria della polizia penitenziaria e al Ministro della Giustizia Bonafede di prendere in considerazione l’introduzione anche per gli agenti penitenziari di strumenti strumenti come quelli in uso a Polizia di Stato e Carabinieri, ossia pistola “taser” e spray al peperoncino. Basta violenze sui nostri agenti", conclude Silvestroni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

  • Coronavirus, due nuovi decessi in Campania: i nuovi casi tutti a Napoli e provincia

Torna su
NapoliToday è in caricamento