Ladri d'auto in manette: utilizzavano un dispositivo jammer

Di 52 e 34 anni, già noti alle forze dell'ordine, avrebbero messo a segno diversi colpi nel Vesuviano

Mettevano a segno i loro furti d'auto, tutti nell'area del Vesuviano, grazie ad un jammer, apparecchiatura utilizzata per clonare le chiavi elettroniche delle vetture. È l'ipotesi di reato che ha portato i carabinieri della compagnia di Torre Annunziata - insieme ai colleghi del nucleo cinofili - a denunciare a piede libero due persone tra Boscotrecase e Boscoreale di 52 e 34 anni.

I due, entrambi già noti alle forze dell'ordine, sono ritenuti responsabili di furto in concorso. Durante le perquisizioni personali e delle loro auto, i militari hanno rinvenuto e sequestrato lo jammer e due chiavi elettroniche per auto presumibilmente utilizzati per il furto di veicoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio dai canali ufficiali della soap

  • Nuova allerta meteo a Napoli, la decisione sulle scuole per lunedì 18 novembre

  • Emergenza strade: un'altra voragine si apre al Vomero

  • Venti forti e temporali su Napoli e provincia, prorogata l'allerta meteo

  • Allerta meteo e scuole chiuse: le ragioni e le possibili soluzioni

  • Pioggia e vento su Napoli e Campania, prorogata l'allerta meteo

Torna su
NapoliToday è in caricamento