Galleria Umberto, denunciate due giovani ladre incinte

Si erano impossessate dello smartphone di un turista, che alla fine è stato recuperato

La polizia municipale, nel corso di controlli programmati ad agosto a salvaguardia di cittadini e turisti, hanno fermato in Galleria Umberto due giovani donne ritenute responsabili del furto di uno smartphone.

Furti in Galleria con la "tecnica della foto"

La vittima, un uomo di mezza età, aveva appoggiato il telefonino sul tavolino del bar dove era seduto. Le due ragazze si sono avvicinate distraendolo e con destrezza hanno preso il telefonino allontanandosi velocemente. L’uomo si è accorto di quanto era accaduto ed ha chiesto aiuto ai poliziotti, di servizio in zona, descrivendo le ragazze che sono state immediatamente raggiunte dagli agenti. Dalla perquisizione personale delle donne si è rinvenuto lo smartphone rubato, nascosto sotto i vestiti di una delle due.

Le due, entrambe incinte, una delle quali minorenne, sono state denunciate. La minorenne a differenza dell’altra non aveva precedenti, ed è stata collocata, in collaborazione con i servizi sociali, in una struttura protetta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Coronavirus, un malore dopo la maratona: test per due lombardi. Negativo uno stabiese

Torna su
NapoliToday è in caricamento