De Luca sulle aggressioni al 118: "Prendiamo i delinquenti e buttiamoli in galera"

"Non possiamo avere delle pattuglie a ogni angolo di strada o a tutela di ogni singola ambulanza"

 "Prenderemo le misure necessarie per tutelare gli operatori ma dovremo chiedere anche alle forze dell'ordine di usare il pugno di ferro verso delinquenti irresponsabili". Sono le parole del governatore della Campania, Vincenzo De Luca, intervenuto a margine della Giornata mondiale del donatore sull'emergenza aggressioni nei confronti di operatori del 118.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Certo non possiamo avere delle pattuglie a ogni angolo di strada o a tutela di ogni singola ambulanza. Serve una crescita in termini di civiltà ma quando non ci sono insegnamenti in famiglia, a scuola o nei luoghi di lavoro, a quel punto deve intervenire la repressione. Prendiamo i delinquenti e buttiamoli in galera, altrimenti dovremmo perdere anni a insegnare anche le regole minime del vivere civile e non possiamo permettercelo", sono le affermazioni di De Luca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

Torna su
NapoliToday è in caricamento