Carte di credito clonate nel dark web: arresti in tutto il mondo, c'è un napoletano

L'operazione Infraud, collaborazione tra Polizia Italiana e HSI americana, ha portato in cella 13 persone in tutto il mondo. Il napoletano, noto con il nickname di Dannylogort, era attivo dal 2010. Avrebbero sottratto oltre 500 milioni di euro

La collaborazione tra la Polizia italiana e l'HSI americana ha consentito la buona riuscita dell'operazione Infraud, che ha smantellato un'organizzazione criminale internazionale che operava nel dark web. L'organizzazione, che aveva il presunto capo in un uomo residente in Ucraina, era capace di individuare i codici bancari di molte carte di credito e grazie a questa tecnica avrebbe sottratto, nel tempo, circa 530 milioni di euro. L'operazione ha portato 13 persone in carcere, in 16 paesi del mondo. Tra i 13 arrestati un napoletano, il cui nickname era 'Dannylogort', attivo per l'organizzazione già dal 2010. 

Il capo ucraino è stato arrestato nei giorni scorsi in Thailandia. L'organizzazione avrebbe sottratto soldi a migliaia di persone in tutto il mondo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

Torna su
NapoliToday è in caricamento