Crollo a Torre Annunziata: la storia delle persone vive per miracolo

Un pescatore era uscito di casa, come tutti i giorni, alle 4 e 30 una donna era andata a fare jogging

Nella giornata tragica di Torre Annunziata ci sono anche delle storie di speranza che riguardano persone vive per miracolo. Due persone che abitano in quella area del palazzo si sono salvate per un caso legato alle loro abitudini. Si tratta di una coppia di anziani che alle 6 e 20 di questa mattina non erano in casa. Alle 4 e 30 uno, dei due inquilini dello stabile che si sono salvati, era a mare.

Pescatore di professione, esce presto ogni mattina e quest'abitudine dettata dal proprio lavoro gli ha salvato la vita così come è successo per la moglie. Lei ogni mattina alle 6 esce di casa per andare a passeggiare. Insieme ad altre coetanee, mischia jogging alla passeggiata all'area aperta e quando è crollato il palazzo lei stava tornando a casa. Alla vista della scena è rimasta impietrita e ha capito di essersi salvata la vita facendo quei passi a piedi di buon mattino. Insieme a loro si è salvato anche un cane che è riuscito a nascondersi sotto ad un tavolo ed è stato ritrovato dai vigili del fuoco e restituito al padrone commosso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • Ora legale, lancette in avanti di un'ora: la data

  • Lutto nel mondo alberghiero, si è spenta Emma Naldi

Torna su
NapoliToday è in caricamento