Crollo Incurabili, scatta l'inchiesta: l'ipotesi è di carenze nella manutenzione

Un pool di esperti nominati dalla procura ha già fatto un sopralluogo nelle aree oggetto del cedimento

La procura della Repubblica di Napoli indaga sul Complesso degli Incurabili, oggetto da diverse settimane di un grave cedimento strutturale che ha coinvolto la Farmacia settecentesca e la chiesa di Santa Maria del Popolo degli Incurabili.

Un gruppo di consulenti è già stato nominato dai magistrati ed ha effettuato un'ispezione nelle aree colpite dal crollo: ne fanno parte Luciano Nunziante, docente di Scienze delle Costruzioni, oltre che da un architetto e da un geologo. Con loro anche agenti della municipale, carabinieri e vigili del fuoco.

Crollo incurabili, corsa contro il tempo per salvare le opere

Le indagini, affidate al procuratore aggiunto Giuseppe Lucantonio, mirano a capire se il cedimento possa esser stato eventualmente causato da carenze in fatto di manutenzione.

Così il commissario dell'Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva: "La situazione degli Incurabili è molto complessa, ci vogliono tante buone volontà da parte delle istituzioni che devono essere obbligatoriamente coinvolte in un intervento che richiederà anni e tanti milioni di euro". Famiglie sgomberate, beni artistici da salvare, l'intero complesso storico-monumentale e l'ospedale: insomma, una vicenda particolarmente articolata.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

Torna su
NapoliToday è in caricamento