Crollo a Genova, sale a sei il bilancio delle vittime napoletane

Si tratta di quattro ragazzi di Torre del Greco diretti in vacanza in Francia, di un autotrasportatore partenopeo di ritorno da una trasferta di lavoro, e di una 23enne di Somma Vesuviana lì con il fidanzato

Le vittime (sullo sfondo, foto Ansa)

Si chiamavano Giovanni Battiloro (29), Matteo Bertonati (26), Gerardo Esposito (26), e Antonio Stanzione (29), i quattro ragazzi di Torre del Greco morti, ieri, nel crollo del ponte Morandi a Genova. Nel novero delle vittime provenienti dal napoletano, si è aggiunto successivamente anche Gennaro Sarnataro, 43enne autotrasportatore di ritorno da una trasferta all'estero, e la giovanissima Stella Boccia, 23enne originaria di Somma Vesuviana.

A bordo di una Golf, le giovani vittime torresi erano dirette a Nizza, dal fratello di uno di loro, per poi partire per Barcellona. Alle 11 di ieri l'ultima telefonata ai familiari, in cui annunciavano loro l'arrivo nel capoluogo ligure. A dare la notizia della tragedia dei giovani, stamattina, è stato il sindaco della città torrese Giovanni Palomba, che aveva trascorso l'intera notte in contatto con unità di crisi e prefettura di Genova per avere loro notizie. Tantissimi i messaggi di cordoglio sui social, in attesa della dichiarazione ufficiale di lutto cittadino.

De Magistris: "Tragedia, non una fatalità" | VIDEO

I messaggi di cordoglio

"L’Ordine dei Giornalisti della Campania esprime cordoglio e si stringe ai familiari dei quattro ragazzi di Torre del Greco morti nella tragedia di Genova. Tra loro Giovanni Battiloro, giornalista-videomaker, collega esperto e stimato da tutti, una tragedia che scuote e addolora l'intera comunità dell'informazione della Campania". Questo il messaggio di cordoglio di Ottavio Lucarelli, presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Campania. Così invece il sindaco Luigi de Magistris: "Esprimo la mia profonda tristezza per la tragica scomparsa a Genova di Giovanni Battiloro - unitamente ai suoi tre amici Gerardo, Antonio e Matteo - giornalista di Julie che negli anni ho imparato ad apprezzare non solo per la bravura con la macchina da presa ma anche per l’educazione ed il garbo con cui svolgeva il suo lavoro. L’amministrazione comunale abbraccia forte la famiglia ed è accanto a tutti quanti gli hanno voluto bene". Così anche la Ssc Napoli: "Il Calcio Napoli commosso abbraccia le famiglie dei quattro ragazzi di Torre del Greco morti a Genova. Tra questi Giovanni Battiloro che attraverso i suoi video e le sue immagini ha saputo raccontare con passione e professionalità la squadra azzurra del suo cuore". Anche il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in una nota esprime il cordoglio "personale e dell'intera Campania per i quattro giovani di Torre del Greco vittime nel crollo del ponte Morandi a Genova. Nell'immane tragedia che ha colpito l'Italia intera, siamo costretti a leggere nel tragico elenco anche i nomi di quattro giovani campani, identificati in una notte di straziante attesa per i familiari e per l'intera comunità di Torre del Greco. Dolore e cordoglio. Siamo e saremo vicini alle loro famiglie".

La giovane vittima di Somma Vesuviana

Stella Boccia, da qualche tempo trasferitasi al Nord, era originaria di Somma Vesuviana ed aveva 23 anni. Stava percorrendo il viadotto dell'A10 in auto con il fidanzato quando è avvenuto il disastro, un'immane tragedia in cui è rimasto ucciso anche il ragazzo, un 27enne. Era la nipote di un funzionario della municipale sommese molto conosciuto nella cittadina vesuviana. Il suo corpo è stato estratto dalle macerie soltanto stamattina.

La morte dell'autotrasportatore

La salma di Gennaro Sarnataro, autotrasportatore 43enne di Casalnuovo, è stata riconosciuta stamane dai familiari nella camera mortuaria dell'ospedale San Martino. Si occupava di trasporto di ortofrutta, e stava rientrando in Italia dopo una trasferta in Francia. "Era un grande lavoratore, una persona perbene", è quanto i familiari hanno detto ai giornalisti presenti all'esterno dell'obitorio.

L'accusa di Maradona: "Non rispettano le regole e la gente ne paga le conseguenze"

Gli ultimi aggiornamenti

Dato il terribile lutto che ha colpito la cittadinanza, sono state sospese tutte le iniziative legate alla Madonna dell'Assunta a Torre del Greco, rinviate al 19 agosto. Alle 19.30 le comunità ecclesiastiche si sono ritrovate in preghiera per tutte le vittime della tragedia, ed in particolare per Giovanni Battiloro, Matteo Bertonati, Antonio Stazione e Gerardo Esposito". Il sindaco intanto è partito per Genova: ''Questa sera partirò alla volta di Genova – le parole di Giovanni Palomba – dove domani mattina dopo un colloquio telefonico avuto con il capo di gabinetto, incontrerò il sindaco del capoluogo ligure. Prima della partenza parteciperò alla veglia di preghiera in programma alla basilica di Santa Croce''. Palomba è rimasto a lungo a contatto con i familiari dei quattro ragazzi, per raggiungerli domani. "I familiari dei ragazzi sono tutti partiti per la Liguria, ognuno con mezzi propri – ha spiegato – Da parte nostra abbiamo offerto ogni possibile aiuto di carattere materiale''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

Torna su
NapoliToday è in caricamento