Non si ferma all'alt dei Carabinieri: nascondeva crack in bocca

Raggiunto e bloccato, l'uomo ha opposto resistenza dimenandosi, spintonando e colpendo un appuntato, al quale ha causato contusioni guaribili in 4 giorni

I Carabinieri della compagnia di Pozzuoli hanno arrestato per violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale un 35enne del luogo già noto alle forze dell'ordine.

Alla guida della sua auto non si era fermato all’alt intimato dai militari dell’arma su via Reginelle, determinando un breve inseguimento.

Raggiunto e bloccato, ha opposto resistenza dimenandosi, spintonando e colpendo un appuntato, al quale ha causato contusioni guaribili in 4 giorni.

Il tutto verosimilmente nel tentativo di disfarsi di una dose di crack che portava nascosta in bocca. La dose è stata sequestrata e ora il 35enne è in attesa del giudizio direttissimo ai domiciliari.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Rissa nel Vasto, "grida disumane". Un quarantenne finisce in ospedale

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

  • Amichevole in famiglia in casa Juve, cori contro i napoletani: Sarri fa finta di nulla

  • Tragedia all'isola d'Elba: napoletano trovato morto nella casa in cui era in vacanza

  • Dramma in vacanza a Mykonos, muore napoletano di 22 anni

Torna su
NapoliToday è in caricamento