Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spesa, farmaci e ascolto: così i volontari aiutano gli anziani in quarantena

Le persone over 70 sono le più fragili rispetto al Coronavirus. Ma a mettere davvero paura sono la solitudine e l'abbandono. Nella II Muncipalità, i giovani di Assogioca comprano per loro beni di prima necessità e ci parlano al telefono

 

La solitudine la combattono già in tempi di pace. Ma nella Napoli del Coronavirus, la quotidianità per le persone anziane si fa ancora più dura. E non soltanto perché sono la fascia d'età maggiormente a rischio, ma soprattutto perché l'isolamento rende quasi impossibile anche le operazioni più semplici. 

Sul territorio della II Muncipalità, i giovani di Assogioca stanno aiutando gli over 70 del territorio. I volontari operano nell'ambito del progetto Agenzie di Cittadinanza, promosso da Csv Napoli e dal Comune: "Facciamo la spesa di beni di prima necessità - spiega Rosario Ciotola, un operatore - soprattutto alimentari e farmaci. Ma è importante anche non lasciarli soli in giorni in cui non possono ricevere neanche la visita dei parenti. Allora parliamo con loro al telefono, o al citofono, ci assicuriamo che stiano bene, forniamo loro le mascherine, spieghiamo quali sono le novità giorno per giorno".

Un periodo difficile, come ci racconta la signora Rosaria: "Non ci possiamo vedere, non ci possiamo abbracciare, non ci possiamo baciare. Io ho passato tante difficoltà nella vita, ma questo virus è peggio, perchè ci isola da tutti i nostri cari. Mio figlio volea venire, ma gli ho detto di no perché ha due figli piccoli e deve pensare a loro e non deve correre rischi. E' così strano vedere una città come Napoli, sempre rumorosa, vuota e in silenzio. Sono orgogliosa dei miei concittadini: state a casa e vinceremo". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento