Coronavirus, scuole chiuse a Torre del Greco: caso sospetto anche in città. Si attende esito tampone

Ci sarebbe un altro caso sempre nell'Istituto Comprensivo “Don Bosco” di una persona residente in città. Ancora però da confermare

Il sindaco di Torre del Greco, Giovanni Palomba ha annunciato la chiusura di tutte le scuole sul territorio cittadino fino a sabato 7 marzo. Il primo cittadino ha modificato l'ordinanza già emessa che chiudeva solo l'I.C. Don Bosco-D'Assisi, dove lavorava la docente di Striano trovata positiva al Coronavirus. Nella giornata di oggi è stata confermata la positività anche di un'altra docente che lavora sempre in quell'istituto ma che invece vive proprio a Torre del Greco. A titolo cautelativo allora il sindaco ha deciso di modificare la precedente ordinanza e di chiudere tutte le scuole. 

L'ordinanza del sindaco

Ecco la parte dell'ordinanza che modifica la precedente e avvisa la cittadinanza del nuovo caso.

“Che per le vie brevi si è appreso della possibile insorgenza di un nuovo caso di possibile contagio da Covid -19 che interessa sempre un docente del medesimo I.C. Don Bosco-D'Assisi questa volta residente nell'ambito del territorio di Torre del Greco che è, allo stato, sottoposta ai protocolli sanitari di profilassi previsti per i casi di sospette infezioni da Covid-19”. C'è però da precisare che al momento si tratterebbe solo di uno sospetto e non ci sarebbe ancora stato l'esito positivo del tampone.

Tutti gli aggiornamenti sul Coronavirus 

Il tavolo tecnico di oggi e la prima ordinanza

Si è tenuto oggi un tavolo tecnico presso la sede dell’Istituto Comprensivo “Don Bosco – D’Assisi” di viale Gen. C. A. Dalla Chiesa alla presenza della Dirigente scolastica, Rosanna Ammirati, del Sindaco di Torre del Greco, Giovanni Palomba, accompagnato dall’Assessore alla pubblica istruzione, Enrico Pensati e dal comandante della Polizia Municipale, Salvatore Visone e del Responsabile dell’Unità Operativa di Prevenzione Collettiva dell’Asl Na 3 Sud, Vincenzo Sportiello.

"È stata convenuta la disposizione di un protocollo d’azione finalizzato alla gestione e al contenimento del contagio da COVID – 19. Secondo le indicazioni raccolte si è appreso che la docente, residente nel comune di Striano, interessata dal sospetto di contagio era assente dal plesso di via del clero già da undici giorni e, a seguito della sopravvenuta ordinanza n. 4/2020 del Presidente della Regione Campania, Vincenzo de Luca, l’Istituto Comprensivo è stato, inoltre, sottoposto alle dovute e necessarie operazioni di sanificazioni. Sarà, pertanto, l’azienda sanitaria di via Marconi a coordinare le operazioni – nei prossimi giorni – in stretto e continuo contatto con l’autorità comunale e con la Dirigente scolastica, sottolineando la necessità – ai soli ed esclusivi fini precauzionali per gli alunni, i docenti ed il personale A.T.A. del plesso interessato - di un rigoroso rispetto delle raccomandazioni igieniche di cui all’ordinanza del Presidente della Regione Campania n. 1/2020, evitando nello specifico assembramento di massa in luoghi chiusi. Nel contempo, è stata ribadita la necessità di mantenere in via precauzionale, un contatto tra gli alunni, il proprio contesto familiare di appartenenza ed i rispettivi medici di base (M.M.G.). Il responsabile dell’U.O.P.C. dell’Asl ha suggerito, poi, l’opportunità – anche in assenza di sintomi – per i soggetti che abbiano avuto frequentazione negli ultimi quattordici giorni con il docente, al momento in sospetto di contagio, di osservare, insieme ai loro più stretti contatti, una quarantena volontaria per i prossimi tre giorni che completerebbero il periodo di eventuale incubazione del virus. Inoltre, in parziale deroga del disposto dell’odierna ordinanza n. 71 emessa dal sindaco Giovanni Palomba, si è stabilito di consentire la ripresa delle sole attività amministrative, limitatamente al solo plesso D’Assisi di viale Generale C.A. Dalla Chiesa. Ciò nell’ulteriore considerazione che, in tale struttura, non si è mai svolta l’attività professionale della docente di Striano ed in modo da consentire il supporto tecnico necessario a tutte le operazioni di coordinamento", è la nota del comune torrese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Invito i genitori della comunità scolastica Don Bosco – D’Assisi, le parole del primo cittadino, a conservare la tranquillità e ad essere fiduciosi nell’operato che in modo sinergico e costante stiamo ponendo in essere di concerto con le Autorità scolastiche e dell’ASL. Invito anche ad essere pienamente collaborativi von le Istituzioni segnalando, all’occorrenza, in modo tempestivo l’insorgenza di una eventuale sintomatologia infettiva".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

Torna su
NapoliToday è in caricamento