Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Covid-19, paziente scoppia in lacrime all'annuncio delle dimissioni

E' il primo paziente del Covid Hospital di Ponticelli. Il suo calvario era cominciato il 29 marzo, con il ricovero al Cardarelli

 

Alle 17.20 del 18 maggio, l'ospedale da campo anti-covid di Ponticelli ha dimesso il primo paziente da quando, il 20 aprile ascorso, è stato inaugurato. Nel video, diffuso dall'Asl Napoli 1, si sente un medico che, attraverso l'interfono, comunica al paziente il risultato negativo del tampone e, quindi, la conseguente dimissione. Subito dopo l'uomo è scoppiato in lacrime, ringraziando tutti i medici che si sono occupati di lui. 

Il paziente è di Somma vesuviana, proveniva dal Cardarelli dove era stato ricoverato il 29 marzo per insufficienza respiratoria secondaria a polmonite interstiziale da Covid. A Ponticelli è giunto il 3 maggio. Eseguita terapia per Covid 19, si è iniziato lo svezzamento graduale dalla ventilazione, passando dalla ventilazione artificiale con metodica di pronazione tramite cannula tracheostomica alle semplici cannule nasali

Il Covid hospital, costato oltre i 7 milioni di euro e realizzato accanto all'Ospedale del Mare, è stato nei giorni scorsi al centro di alcune critiche secondo le quali non sarebbe stato usato al meglio. A fronte dei 72 posti di terapia intensiva, secondo il Movimento 5 Stelle il presidio avrebbe accolto soltanto 5 pazienti Covid, lasciandone altri ricoverati negli altri ospedali cittadini. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento