Coronavirus e Pasqua, de Magistris contro De Luca: "Consentire consegna delle pastiere"

Secondo il primo cittadino si poteva almeno consentire - con dovute precauzioni - la consegna delle pastiere a domicilio. "Almeno anche le famiglie povere l'avrebbero avuta"

(nel riquadro foto Ansa)

Secondo il sindaco di Napoli Luigi de Magistris - intervenuto a Coffee Break su La7 - la Regione Campania avrebbe potuto garantire le consegne a casa delle pastiere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

De Magistris si riferisce all'ordinanza che vieta le consegne di cibo a domicilio. "Era un servizio che poteva essere consentito", spiega il primo cittadino. "In alcuni casi queste differenti valutazioni tra governo centrale e Regioni non hanno aiutato, De Luca ha fatto un po' di confusione. In questo modo la pastiera sarebbe potuta arrivare anche nelle famiglie più povere e sarebbe stato un bel segnale di uguaglianza e avrebbe garantito un minor afflusso di gente in strada".

L'ordinanza contro la consegna del cibo a domicilio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

Torna su
NapoliToday è in caricamento