"Maledetto virus ti sei preso il nostro lavoro": chiude anche Totò Eduardo e Pasta e Fagioli

"Ma credimi noi napoletani ritorneremo più forti di prima"

"Maledetto virus già ti sei preso la tua vittoria facendoci rinunciare al nostro lavoro ma credimi noi napoletani ritorneremo più forti di prima noi le cose siamo abituati a lavorarcele quindi dacci solo il tempo di sconfiggerti. Invito amici e clienti di non sottomettersi ad atti di sciacallaggio, i lavoratori onesti ritorneranno al più presto". Con queste parole Francesco Bianchini, proprietario dello storico ristorante del corso Vittorio Emanuele, Totò Eduardo e Pasta e Fagioli dice momentaneamente addio ai propri clienti, soprattutto per tutelarli da possibili contagi da Coronavirus.

La chiusura dovrebbe durare sicuramente almeno sino al 3 aprile, a meno di ulteriori inasprimenti da parte del Governo per la zona Protetta, che comprende anche Napoli. Intanto si moltiplicano i ristoranti che stanno annunciando la chiusura per il Coronavirus a Napoli.

Tutti gli aggiornamenti sul Coronavirus

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

Torna su
NapoliToday è in caricamento