Coronavirus, boom di contagi in una casa albergo: anziani trasferiti in altre strutture

Saranno ricoverati in reparti ospedalieri individuati a seconda delle condizione di ciascuno. La struttura di Fuorigrotta verrà sanificata

Da stamani è in atto il trasferimento di tutte le persone ospiti in una casa albergo per anziani di Fuorigrotta, La casa di Mela, nella quale nei giorni scorsi si sono verificati episodi di contagio da Covid-19. L’assessore alla Salute, Lucia Francesca Menna, in piena sinergia con il Presidente della X Municipalità Diego Civitillo, dichiara: “Gli anziani verranno ricoverati in reparti ospedalieri individuati a seconda delle condizione di ciascuno. La struttura verrà sanificata, mentre il personale è già stato sottoposto a tampone e dovrà seguire il protocollo sanitario come da direttiva dell'Asl Napoli1”. Il Presidente della X Municipalità, Diego Civitillo, afferma: “La sinergia dei vari attori istituzionali, ciascuno per le proprie competenze, sta procedendo ad evitare la nascita di un possibile focolaio in una zona centrale del quartiere di Fuorigrotta”.

Proteste parenti

Alcuni parenti dei pazienti ospitati nella struttura hanno inscenato una protesta all'esterno della struttura per chiedere il trasferimento dei propri cari (poi attuato dall'amministrazione comunale). I parenti lamentano le condizioni in cui versano i propri familiari che necessiterebbero in questo momento delicato di maggiori cure. Sul posto anche le forze dell'ordine.

23 anziani positivi in una casa di riposo

In una "casa albergo" di Fuorigrotta (non è una struttura sanitaria, cioè ognuno degli ospiti è curato dal proprio medico di base) 23 su 27 anziani sono risultati positivi al tampone da Covid-19. Nella medesima casa di riposo era morta nei giorni scorsi una donna di 91 anni, anch'ella positiva al virus. Nella struttura sono presenti anziani tra gli 85 e i 94 anni di età. Attesa per i temponi degli altri ospiti della struttura. "Un mio parente è ospite della struttura. Pochi giorni fa è stato registrato il decesso di un'anziana in stress respiratorio. Ci sono ospiti risultati positivi e sono ancora nella struttura con febbre ed altri gravi sintomi. Urge per loro il ricovero", aveva denunciato ieri a NapoliToday il familiare di un ospite della struttura di Fuorigrotta. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La nota dell'Asl

"A seguito delle necessarie verifiche che hanno interessato la struttura “La casa di Mela” (quartiere Fuorigrotta), già dal 31 marzo, l’ASL Napoli 1 Centro ha disposto il trasferimento degli ospiti a tutela della loro stessa salute. Dalle verifiche effettuate sono infatti emerse condizioni igienico-sanitarie non adatte al proseguo dell’attività rispetto alle attuali condizioni di salute dei pazienti, molti dei quali risultati positivi al COVID-19. "Abbiamo disposto un intervento ad horas da parte di una task force del 118 in sinergia con il Distretto Sanitario di base e l’Unità Operativa di Prevenzione Collettiva, con il compito di aggiornare il quadro clinico dei singoli pazienti che, a seconda delle esigenze, saranno trasferiti nelle strutture più appropriate», spiega il direttore Generale dell’ASL Napoli 1 Centro Ciro Verdoliva. Il caso riguarda la struttura risultata fortemente colpita da contagi Covid-19. In modo particolare, i pazienti Covid positivi saranno ricoverati negli appositi reparti del Loreto Mare. In altre strutture ospedaliere quelli negativi. I pazienti che non hanno bisogno di cure ospedaliere saranno invece ospitati in altre strutture private con disponibilità di posti letto a seguito degli indirizzi dei giorni scorsi degli uffici regionali. Sempre con attenzione a trasferire ospiti Covid positivi in strutture attrezzate ad hoc".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incinta, scopre di avere il Coronavirus in ospedale a Nola prima del parto

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Nuovi focolai in Campania: isolata la palazzina della donna incinta e positiva

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • "Smetta di fumare e metta la mascherina": in Circum passeggero manda capotreno in ospedale

  • De Luca: “L'epidemia è dietro l'angolo. Noto un pericoloso rilassamento”

Torna su
NapoliToday è in caricamento