Allacci acqua e luce abusivi, stratta dei carabinieri a Secondigliano

I controlli hanno riguardato esercizi commerciali ed abitazioni private. Nove le persone denunciate

Allacci abusivi, immagine d'archivio

Nove persone sono state denunciate tra Secondigliano e Miano per furto aggravato di energia elettrica o acqua. È il risultato dei controlli operati nei quartieri della periferia Nord della città effettuati da carabinieri, tecnici Enel e Abc.

Con l'intento di localizzare e staccare eventuali allacci abusivi alla rete elettrica e idrica, gli operanti hanno ispezionato attività commerciali e abitazioni private.

In due condomini su via dell’Arco, a Secondigliano, e su vico Cotugno a Miano, sono stati scoperti sei collegamenti abusivi alla rete idrica in altrettanti appartamenti. Le denunce hanno riguardato i titolari delle abitazioni, risultati essere quattro donne e due uomini.

Inoltre, un allaccio abusivo alla rete idrica è stato scoperto anche in una rivendita di mobili a Miano, della quale è stata denunciata la titolare 43enne; in un un autolavaggio a Secondigliano, del quale è stato denunciato il titolare 36enne; ed uno invece alla rete elettrica pubblica è stato scoperto a Secondigliano, in un negozio di alimentari gestito da un 55enne che è stato denunciato.

L'ammontare economico totale di quanto è stato rubato è in corso di quantificazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

Torna su
NapoliToday è in caricamento