Confesercenti Napoli: "Rifiuti in città, una situazione scandalosa"

Il presidente provinciale Schiavo: "Inutile realizzare la Ztl e fare provvedimenti atti all'abbellimento ed al ripristino dell'arredo urbano se i turisti sono costretti a passeggiare tra la spazzatura"

Rifiuti in città (foto © Tm News/Infophoto)

"Quello che sta avvenendo in queste ore per i rifiuti nella nostra città è scandaloso. Non riesco a credere che questo problema sia ancora irrisolto; bisogna impegnarsi maggiormente per puntare verso una soluzione definitiva, con il comune intento di debellare questo cancro che sta distruggendo la reputazione e la vivibilità del nostro Paese". L'allarme arriva da Vincenzo Schiavo, presidente provinciale di Confesercenti Napoli.

"La nostra è una città che vive soprattutto, come giusto che sia, sul turismo, sui valori della nostra professionalità ed ospitalità, sulla incredibile bellezza del territorio così, ingiustamente, deturpato dalla spazzatura. È perfettamente inutile realizzare una Zona a traffico limitato e fare provvedimenti atti all'abbellimento ed al ripristino dell'arredo urbano se i turisti, così come i cittadini, sono costretti a passeggiare tra i rifiuti". Secondo la Confesercenti partenopea "bisogna ristabilire una situazione di normalità quanto prima: mi affido al buon senso di tutti, delle istituzioni e dei cittadini che continuano, nonostante gli scoraggianti risultati, a fare la differenziata. Profondamente ingiusta a tal proposito - continua il presidente Schiavo - mi sembra l'aumento della Tarsu: pagare di più per avere ancora i rifiuti in strada è davvero un paradosso". La Confesercenti chiede "a gran voce alla Regione, alla Provincia e al Comune la convocazione urgente di un tavolo straordinario in cui siano prontamente esaminate tutte le strategie per trovare soluzioni immediate agli ulteriori ritardi della raccolta".

QUESTA MATTINA - Blocco stradale in via Abate Minichini, nel rione Arenaccia, per protestate contro l'accumulo di rifiuti non rimossi. Alcune decine di persone hanno trascinato in strada i contenitori della NU, bloccando il passaggio delle auto. Sul posto è intervenuta la polizia municipale che ha svolto opera di dissuasione ed ha sollecitato l' intervento dell' Asia, azienda comunale dell' igiene urbana. La protesta è rientrata nel giro di un'ora.

DE MAGISTRIS - Le polemiche sulla Ztl? La risposta del sindaco: "Non torniamo indietro. Questa città deve essere libera dalle automobili. Siamo convinti del valore del nostro provvedimento, quindi ben vengano i suggerimenti, ma non rivedremo la nostra idea di limitare la circolazione in città".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

Torna su
NapoliToday è in caricamento