Mazzette in cambio di 'finti' condoni edilizi: 24 indagati a Lettere

Alcuni dipendenti dell'ufficio tecnico del Comune vesuviano avrebbero intascato soldi per consentire lavori edili abusivi

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Castellammare di Stabia hanno notificato 24 avvisi di conclusione indagini ad altrettante persone tra Lettere (Napoli) e comuni limitrofi. L'inchiesta, coordinata dalla Procura di Torre Annunziata, ha individuato tra le gli accusati diversi possibili reati: corruzione, falso ideologico in atto pubblico, violazione delle norme in materia di edilizia. Le indagini partono nel 2016: i carabinieri scoprirono diversi fabbricati abusivi a Lettere, lavori eseguiti attraverso un'istanza di condono risultata falsa. 

Ne è emerso "un sistema di corruttela e malcostume nell'ufficio tecnico del Comune di Lettere". Dietro ai favori ci sarebbero pagamenti economici, mazzette che i tecnici avrebbero intascato per concedere le istanze. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

  • La Polizia Penitenziaria a Tina Colombo: "Non prenda in giro i napoletani"

Torna su
NapoliToday è in caricamento