Picchiò e rapinò una 80enne a Capri: condannato a 8 anni

Il protagonista dell'episodio, avvenuto sull'isola il 30 dicembre del 2016, dovrà anche risarcire economicamente la vittima e il Comune di Anacapri che si è costituito parte civile

È stato condannato ad 8 anni di reclusione l'uomo ritenuto dal Tribunale di Napoli colpevole della feroce aggressione – a scopo di rapina – avvenuta sull'isola ai danni di un'anziana signora.

Il 43enne, di Anacapri, è stato anche condannato a risarcire economicamente la vittima e il Comune di Anacapri che si è costituito parte civile per il danno d'immagine subito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anziana picchiata e rapinata: paura a Capri

Ad emettere la sentenza è stata l'11ma sezione penale presieduta da Eliana Albanese. Il pm aveva chiesto 8 anni e 8 mesi.
L'episodio risale al 30 dicembre 2016. L'uomo prese a calci e pugni un'80enne nella sua abitazione di via Caprile, riducendola in gravi condizioni.
L'uomo, arrestato dopo pochi mesi di indagini, si trova in carcere oramai da un anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

Torna su
NapoliToday è in caricamento