Picchiò e rapinò una 80enne a Capri: condannato a 8 anni

Il protagonista dell'episodio, avvenuto sull'isola il 30 dicembre del 2016, dovrà anche risarcire economicamente la vittima e il Comune di Anacapri che si è costituito parte civile

È stato condannato ad 8 anni di reclusione l'uomo ritenuto dal Tribunale di Napoli colpevole della feroce aggressione – a scopo di rapina – avvenuta sull'isola ai danni di un'anziana signora.

Il 43enne, di Anacapri, è stato anche condannato a risarcire economicamente la vittima e il Comune di Anacapri che si è costituito parte civile per il danno d'immagine subito.

Anziana picchiata e rapinata: paura a Capri

Ad emettere la sentenza è stata l'11ma sezione penale presieduta da Eliana Albanese. Il pm aveva chiesto 8 anni e 8 mesi.
L'episodio risale al 30 dicembre 2016. L'uomo prese a calci e pugni un'80enne nella sua abitazione di via Caprile, riducendola in gravi condizioni.
L'uomo, arrestato dopo pochi mesi di indagini, si trova in carcere oramai da un anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus a Napoli, caso sospetto al Pellegrini: ricoverato cittadino cinese

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Coronavirus cinese: le istruzioni del Ministero della Salute

  • Allarme Coronavirus: i medici napoletani chiamati all'aeroporto di Fiumicino

  • Droga e bombe nascoste nel magazzino: arrestato 26enne napoletano

Torna su
NapoliToday è in caricamento