Parte civile contro presunti esponenti clan del centro storico: la decisione del Comune

L'assessore all'Avvocatura Monica Buonanno: “Sempre pronti ad assicurare assistenza e solidarietà alla cittadinanza onesta”

Il Comune di Napoli si costituirà parte civile contro i presunti esponenti di un clan camorristico, operante nelle zone di Forcella, Maddalena e Tribunali, rinviati a giudizio per i reati di estorsione, traffico di stupefacenti ed altri crimini connessi al raggiungimento del controllo del territorio.

A deciderlo è stata, nella giornata di oggi, la giunta guidata da Luigi de Magistris

“Ancora una volta questa Amministrazione si schiera contro chi minaccia il benessere delle comunità locali e danneggia la crescita e lo sviluppo di un’economia sana e virtuosa”, commenta l'assessore all'Avvocatura Monica Buonanno, che prosegue: “Saremo sempre pronti ad assicurare assistenza e solidarietà, sotto ogni forma consentita dalla legge, alla stragrande maggioranza dei nostri concittadini, onesti ed operosi, la cui sicurezza sia messa in pericolo o la cui reputazione sia lesa perché associati alla presenza di organizzazioni criminali”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • La migliore pizza fritta del mondo è di Melito: per celebrare il titolo pizze gratis per tutti

  • Un Posto al Sole, anticipazioni: pesanti le accuse per Diego

  • Raffica di controlli al Rione Sanità: centinaia di persone identificate

Torna su
NapoliToday è in caricamento