Comiziano, i vicini non vedono il pensionato da giorni: era in stato di decomposizione

L'uomo, 82 anni, celibe, era morto da una settimana quando i carabinieri hanno fatto irruzione nel suo appartamento. La morte sembrerebbe sopraggiunta per cause naturali, ma la Procura ha disposto il sequestro

Era nel suo letto da una settimana, morto. Un pensionato celibe di Comiziano è stato trovato dai carabinieri della stazione di Cicciano: era già in avanzato stato di decomposizione. La notizia è riportata da il Mattino. Da una settimana, appunto, non lo si vedeva in giro nel piccolo paese in provincia di Napoli. Dopo qualche giorno è scattato l'allarme, e i carabinieri hanno deciso di entrare nell'appartamento.

La salma dell'ottantenne è stata sequestrata dalla procura di Nola, che vuole accertare le cause del decesso. Tutto, però, porterebbe a ipotizzare che la morte dell'uomo sia stata naturale. 

Potrebbe interessarti

  • Tartarughe d'acqua: fuorilegge dal 31 agosto

  • Filumena Marturano è veramente esistita e abitava in Vico San Liborio

  • Napoli e le isole viste dallo Spazio: la foto mozzafiato

  • Smettere di fumare: tutti possono farlo. Ecco come

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Mezze maniche cremose ai pistacchi: primo velocissimo e goloso

  • Rissa nel Vasto, "grida disumane". Un quarantenne finisce in ospedale

  • Amichevole in famiglia in casa Juve, cori contro i napoletani: Sarri fa finta di nulla

  • Tony Colombo, attacco da Borrelli: "Senza casco e sul marciapiede, esempio di inciviltà"

  • ANTEPRIMA - Don Balon: "Il Real offre al Napoli Nacho e James per Koulibaly"

Torna su
NapoliToday è in caricamento