Alex, le condizioni del bimbo ad un mese dall'intervento

Affetto da una patologia rara per cui si era mosso tutto il Paese alla ricerca di un donatore compatibile di staminali, il piccolo di origine napoletana è stato operato lo scorso 21 dicembre

Il piccolo Alex

Dita incrociate, in attesa di una buona notizia. Sono in tantissimi a chiedersi, in questi giorni, come stia il piccolo Alex Maria Montresor.

Affetto da una patologia rara per cui si era mosso tutto il Paese alla ricerca di un donatore compatibile di staminali emopoietiche, il piccolo di origine napoletana è stato operato quasi un mese fa, lo scorso 21 dicembre.

L'operazione avvenuto lo scorso dicembre

All'Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma i medici gli hanno trapiantato le cellule di uno dei genitori, il donatore maggiormente compatibile trovato dopo una lunga ricerca. L'intervento non poteva essere ulteriormente posticipato, era necessario per fare salva la vita al piccolo.

Il percorso trapiantologico sta per completarsi proprio in questi giorni, da qui alla fine di questo mese. Come spiegato da fonti vicine alla famiglia, il bimbo è stazionario. e si attende la fine di gennaio per sapere con una certa affidabilità se il trapianto è andato a buon fine.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

  • Morto durante il viaggio di nozze, la moglie: "Non inviate più soldi"

  • Dramma in vacanza a Mykonos, muore napoletano di 22 anni

  • Tragedia all'isola d'Elba: napoletano trovato morto nella casa in cui era in vacanza

Torna su
NapoliToday è in caricamento