Clochard, obesa e malata, da tempo vive davanti alla stazione della circumvesuviana in condizioni disumane

La donna con evidenti difficoltà di deambulazione, è costretta a espletare i propri bisogni nuda davanti a tutti anche in pieno giorno

Clochard Circumvesuviana (Foto N.Clemente)

In città la situazione per i clochard resta sempre gravosa, come purtroppo confermato dalla recentissima morte di un senza tetto 38enne di origine polacca, ritrovato senza vita sul ciglio della scala di emergenza della stazione Museo della metropolitana il 12 giugno.

La situazione appare molto critica anche per una donna completamente indigente, che da tempo vive dinnanzi all'ingresso della stazione della circumvesuviana di corso Garibaldi, in condizioni disumane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Avvolte sempre da una coperta, la clochard, obesa e con gravi difficoltà di deambulazione, tanto da essere costretta a espletare i suoi bisogni nuda davanti a tutti anche in pieno giorno, ha bisogno chiaramente di aiuto e di essere condotta in ospedale dove potrebbero darle le cura di cui necessità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

Torna su
NapoliToday è in caricamento