Let's do it! Italy e Intercultura: successo per l'attacco di pulizia a Piazza Bellini

Nel cuore di Napoli un'azione di pulizia, ma soprattutto un'azione volta a costruire nei giovani una nuova coscienza civile. Parole d'ordine: cittadinanza attiva, rispetto e tutela dei beni comuni

Clen up Piazza Bellini 18 maggio 2013

Clean up Piazza Bellini: gli attivisti di CleaNap, insieme a tutte le associazioni, i gruppi e i comitati che compongono la Rete Let's do it! Italy, e quelli di Intercultura Napoli puliscono una delle piazze più amate e frequentate del centro storico della città.

Sono in tanti, decine i volontari accorsi, ieri pomeriggio, per rispondere all'appello di Let's do! Italy, soprattutto giovanissimi. Tutti insieme per ripulire la piazza, le mura greche e donare vita e colore alle aiuole, ma non solo... lo scopo principale di questi 'attacchi' è sempre quello di costruire una nuova coscienza civile nelle persone e soprattutto nei giovani. Una finalità nobile e l'obiettivo, ancora una volta, è pienamente centrato: tantissimi gli under 18 armati di scope, palette, buste per la differenziata, zappe, piantine e soprattutto di tanto entusiasmo e buona volontà. Questi ragazzi, futuri adulti coscienziosi, rispettosi e consapevoli, fanno sperare in un domani in cui la parola 'cittadinanza attiva' non sia più l'eccezione, ma la norma.

'Una performance socialmente utile', la definiscono i promotori. Un passo verso un futuro migliore, secondo noi.

L'attacco di pulizia ha riguardato, come dicevamo, tutta la piazza, comprese le mura greche: patrimonio storico-culturale di valore inestimabile, ma sempre troppo poco curato e valutato. Gli attivisti hanno rimesso a nuovo l'area storica, sotto i flash dei turisti, piacevolmente sorpresi nel vedere questi giovani cittadini partenopei darsi tanto da fare, e con tanta allegria, per i beni comuni della propria città. Una cosa che, certamente, una volta tornati a casa, racconteranno come un fatto molto positivo.

Poi l'allegra e volenterosa 'compagnia' ha concluso la sua azione donando nuova vita e colore alle aiule della piazza. Piantine resistenti, fiori e spezie per adornare le aree destinate al verde. Staffette per portare acqua e zappate inesperte ma ugualmente efficaci, come sempre è efficace ogni cosa che si fa con passione e voglia di creare qualcosa di buono. Senza altri fini che quello di curare e tutelare il bene comune.

"Abbiamo deciso di partecipare a questa giornata di cittadinanza attiva, assieme ai CleaNap - spiega a NapoliToday Daniela Proietto, responsabile sviluppo e formazione del centro locale Intercultura Napoli - perché stiamo facendo un percorso di formazione per i ragazzi di Napoli che andranno un anno all'estero perché pensiamo che sia importante educare i ragazzi a diventare cittadini del mondo, ma per farlo è necessario imparare ad essere innanzitutto cittadini della propria città, quindi abbiamo deciso di partire da Napoli".
"La collaborazione con i CleaNap è nata  - ci dice ancora Daniela - soprattutto perché uno degli attivisti è stato, in passato, anche un borsista di Intercultura, la dimostrazione che i nostri ragazzi diventano effettivamente cittadini attivi"
Il coinvolgimento dei giovanissimi: "Abbiamo chiamato a raccolta i nostri ragazzi, tutti tra i 16 e 18 anni (non ancora compiuti) - ci spiega Daniela -, gli abbiamo dato appuntamento a Piazza Dante ma non gli avevamo anticipato qual era il motivo del nostro incontro di oggi. Abbiamo, poi, fatto insieme un brainstorming su cosa significa 'cittadinanza attiva' e poi, in piena consapevolezza di cosa è necessario per essere 'attivi' e crescere come adulti consapevoli, siamo arrivati qui per questo 'clean up'. I ragazzi si sono dati subito da fare con grande volontà e passione, domostrando di avere capito perfettamente lo spirito dell'iniziativa".

E basta guardali per non avere dubbi.

Con gli attivisti dei CleaNap, che seguiamo da sempre nelle loro splendide inziative, ci fermiamo per ricordare che gli 'attacchi di pulizia' non finiscono qui. In due anni il loro gruppo è cresciuto moltissimo, una crescita che li ha portati a costituirsi come associazione, a lavorare nelle scuole, a vincere un bando europeo per le smart city con un progetto sul Bike Sharing e a diventare, insieme alle altre associazioni di let's do it Italy, promotori del progetto Let's do it! Vesuvio (nell'ambito, appunto, del più vasto Let's do it! Italy), in programma per i prossimi 8 e il 9 giugno (questo il link alla pagina di facebook dedicata all'evento).
"Nel territorio del Parco nazionale del Vesuvio sono stati sversati rifiuti di ogni tipo: rifiuti urbani e industriali, scarti edili e sostanze altamente tossiche e cancerogene. Urge una bonifica: partecipando alla campagna Let's do it! World 2013, vogliamo agire in prima persona, senza più delegare, e vogliamo proporre un'azione in sinergia tra i cittadini, le istituzioni, i professionisti del settore e chiunque altro voglia offrire il proprio contributo a questa opera" spiegano gli attivisti di tutte le associazioni della rete.

La conclusione migliore, sul pomeriggio a Piazza Bellini,  ci sembra essere l'appello che proprio i ragazzi di CleaNap rivolgono a chi frequenta abitualmente la piazza, magari troppo spesso noncurante delle sue bellezze "..e se stasera siete a Bellini a prendere una birra e vi sembrerà "strano" avere una piazza pulita e fiorita, pensateci due volte prima di fare gli incivili".
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Via Tribunali, pasticciere aggredito alle 6 del mattino: 30 punti di sutura

  • Cronaca

    Scontri Inter-Napoli: tutti scarcerati gli ultras condannati

  • Incidenti stradali

    Incidente in scooter: muore a soli 37 anni

  • Cronaca

    Crollo Rampa Nunziante: al processo la chat della vergogna

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 18 al 22 marzo (giorno per giorno)

  • Terremoto, sciame sismico di decine di scosse tra Napoli e Pozzuoli

  • Napoletano esordisce a soli 16 anni in Europa League, il papà: "Ho un messaggio per De Laurentiis"

  • Gioca 1 euro su cinque numeri: vinto un milione di euro a Volla

  • Piano per il lavoro Regione Campania, on line la tabella dei profili richiesti

  • Spaventoso incendio a Castellammare, in fiamme azienda di cosmetici

Torna su
NapoliToday è in caricamento