Incontro con un affiliato dei Gallo-Limelli-Vangone: in manette

Ha incontrato due pregiudicati in piazza nonostante fosse sottoposto alla sorveglianza speciale

È stato trovato a parlare con un uomo del clan. Lui che non poteva nemmeno allontanarsi dal comune di residenza perché sottoposto agli obblighi della sorveglianza speciale. È finito in manette a Boscotrecase un 46enne pregiudicato. I carabinieri della stazione di Trecase lo hanno beccato a piazza Sant'Anna mentre parlava con un uomo ritenuto affiliato al clan dei Gallo-Limelli-Vangone, egemone nella zona.

Insieme a loro c'era anche un altro pregiudicato. Un comportamento vietato per chi, come lui, è sottoposto al regime della sorveglianza speciale. Il 46enne, con reati per droga alle spalle, dovrà comparire dinanzi al giudice di Torre Annunziata per il giudizio con rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Chiusura Kestè, Fabrizio Caliendo: "La mia vita ha più valore dei soldi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento