Incontro con un affiliato dei Gallo-Limelli-Vangone: in manette

Ha incontrato due pregiudicati in piazza nonostante fosse sottoposto alla sorveglianza speciale

È stato trovato a parlare con un uomo del clan. Lui che non poteva nemmeno allontanarsi dal comune di residenza perché sottoposto agli obblighi della sorveglianza speciale. È finito in manette a Boscotrecase un 46enne pregiudicato. I carabinieri della stazione di Trecase lo hanno beccato a piazza Sant'Anna mentre parlava con un uomo ritenuto affiliato al clan dei Gallo-Limelli-Vangone, egemone nella zona.

Insieme a loro c'era anche un altro pregiudicato. Un comportamento vietato per chi, come lui, è sottoposto al regime della sorveglianza speciale. Il 46enne, con reati per droga alle spalle, dovrà comparire dinanzi al giudice di Torre Annunziata per il giudizio con rito direttissimo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Lutto nel mondo della medicina napoletana, muore improvvisamente Paolo Mercogliano

  • Sacchi: "Nella difesa del Napoli solo Di Lorenzo si muove in modo organico e sinergico"

Torna su
NapoliToday è in caricamento