Incendio di Città della Scienza, chiesta la conferma della condanna a 6 anni per il custode

Oggi l'udienza nella terza sezione della Corte d'Appello. Cammarota, il custode di Città della Scienza, era già stato condannato in primo grado a 6 anni

(Incendio di Città della Scienza, 4/3/2013)

Per Paolo Cammarota, il custode accusato di essere responsabile dell'incendio che la sera del 4 marzo 2013 devastò Città della Scienza, è stata richiesta la conferma della sentenza di condanna a sei anni di reclusione. Cammarota è già stato condannato in primo grado: il processo d'appello si svolge nella terza sezione della Corte d'Appello napoletana. Prossima udienza fissata il 12 novembre con l'arringa dell'avvocato De Angelis, legale di Città dela Scienza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

Torna su
NapoliToday è in caricamento