Città della Scienza, i dipendenti della Provincia di Napoli lanciano una colletta

La proposta: "Devolviamo l'equivalente di un'ora del proprio lavoro per la ricostruzione. Nessun atto criminale potrà piegare la rinascita civile e culturale di questo territorio"

Città dellla Scienza dopo l'incendio

Fioccano le iniziative di solidarietà in favore di Città della Scienza: a oltre una settimana dall'incendio, i dipendenti della Provincia di Napoli hanno lanciato una raccolta di fondi interna. "E' ancora vivo nei nostri occhi il ricordo e le immagini delle fiamme che avvolgono e distruggono i capannoni di Città della Scienza - si legge nel documento siglato dalle rappresentanze sindacali - simbolo non solo della rinascita di questa città, ma di come essa possa riuscire ad essere una grande e moderna metropoli, occupando un posto di primordine nel panorama culturale dell'Italia e del mondo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo profondamente indignati per questo vile attacco subito dalla città - prosegue la nota - ma ora crediamo che alle parole di ciascuno, per quanto possibile, consapevoli del gravissimo e delicato momento economico che stiamo affrontando, debbano seguire i fatti". "Per questo motivo, intendiamo lanciare un invito a tutti i lavoratori dell'Ente che è quello di devolvere l'equivalente di un'ora del proprio lavoro alla ricostruzione della Città della Scienza sperando che presto si associno a tale iniziativa anche i dirigenti e gli amministratori della Provincia di Napoli. E' certamente un atto simbolico, ma un chiaro segnale che nessun atto criminale potrà piegare la rinascita civile e culturale di questo territorio".

"Al fine di rendere più agevole il lavoro dei colleghi dell'Ufficio stipendi - si conclude la nota - date le numerose voci stipendiali diverse tra i vari colleghi, abbiamo predisposto un modulo da inoltrare allo stesso ufficio, che provvederà a trattenere sulla busta paga di ciascuno, l'importo da destinare alla Fondazione Idis per la ricostruzione di Città della Scienza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Forti temporali in arrivo, la Protezione Civile dirama l'allerta meteo

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento